“No Time to Die” rischia un altro rinvio per due motivi

Il film sarebbe dovuto uscire prima a Novembre 2019, poi ad Aprile 2020, e ancora a Novembre 2020, ed ora la data d’uscita è prevista per Aprile 2021, forse.

A quanto pare No Time to Die, il venticinquesimo film della saga cinematografica di 007 James Bond con ancora Daniel Craig nei panni della celebre spia, potrebbe subire un ulteriore posticipo.

Il film sarebbe dovuto uscire prima a Novembre 2019, poi ad Aprile 2020, e ancora a Novembre 2020, ed ora la data d’uscita è prevista per Aprile 2021: ma le cose potrebbero cambiare di nuovo.

Questo perchè da una parte gli investitori non vorrebbero che il film si trovasse nella scomoda posizione di essere il primo blockbuster a uscire al cinema in maniera “tradizionale” dopo la pandemia. Dall’altra parte i finanziatori sarebbero molto preoccupati poiché i film di James Bond tendono a trovare il loro pubblico principale nella fascia demografica più ‘anziana’, e che per questo motivo uscire in sala frettolosamente rischierebbe di perdere un’enorme fetta di fan.

Aspettiamo nuove notizie, ma prepariamoci ad un possibile rinvio.

Ricordiamo la sinossi del film: Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della CIA si palesa con una richiesta d’aiuto. La missione ha l’obiettivo di recuperare uno scienziato rapito e si rivela molto più complessa di quanto atteso: Bond sarà messo alla prova da un misterioso nemico dotato di una nuova arma tecnologica.

Nessun Articolo da visualizzare