Ralph Fiennes difende J.K. Rowling: “Trovo irrazionale quest’epoca di accuse e di condanne”

L'interprete di Lord Voldemort condanna l'odio espresso nei confronti di J.K. Rowling in seguito ai suoi commenti sui transgender

Ralph Fiennes ha espresso tutto il suo sostegno nei confronti di J.K. Rowling in una recente intervista al The Telegraph. L’attore inglese, interprete del terrificante Lord Voldemort nella saga cinematografica di Harry Potter, ha detto di trovare disturbanti il veleno e l’odio che la gente è in grado di esternare nei confronti di una persona con un’opinione diversa dalla propria.

Il riferimento di Fiennes, ovviamente, è in merito alle accuse piovute contro la Rowling in seguito alle sue esternazioni sull’identità di genere e sul sesso biologico.

“Non riesco a comprendere tutte le accuse al vetriolo contro di lei”, ha detto Fiennes al Telegraph. – “Posso capire che una discussione possa essere accesa, ma trovo irrazionale quest’epoca di accuse e il bisogno di condannare qualsiasi cosa. Trovo inquietante il livello di odio che le persone esprimono nei confronti di opinioni diverse dalle loro, così come la violenza del linguaggio verso gli altri”.

Il motivo della polemica

La discussione si è accesa in origine il 6 giugno 2020, dopo una serie di commenti scritti dalla Rowling su Twitter in cui parlava della pericolosità di cancellare il concetto di sesso biologico nelle persone.

“Se il sesso non è reale, non c’è attrazione per lo stesso sesso” – aveva scritto la scrittrice. “Se il sesso non è reale, la realtà vissuta dalle donne a livello globale viene cancellata. Conosco e amo le persone trans, ma cancellare il concetto di sesso rimuove la capacità di molti di discutere in modo significativo le loro vite”.

Le opinioni della Rowling sono state condannate come transfobiche, tanto che alcuni dei protagonisti di “Harry Potter”, tra cui Daniel Radcliffe e Emma Watson, hanno mostrato sostegno alla comunità transgender dopo tali commenti. Commentava così Radcliffe:

Le donne trans sono donne. Qualsiasi affermazione contraria cancella l’identità e la dignità delle persone transgender e va contro tutti i consigli dati dalle associazioni professionali di assistenza sanitaria che hanno molta più esperienza su questo argomento rispetto a Jo [Joanne Rowling ndr] o me”.

Nessun Articolo da visualizzare