Ridley Scott: “È un’assurdità pensare di essere soli nella galassia, credo in quello che fece Kubrick”

Ridley Scott è convinto che gli alieni ci abbiano fatto visita in passato e che, in qualche modo, abbiano influenzato la nostra creazione. Il regista si è espresso così durante la preparazione per il rilascio di Aliens: Covenant qualche anno fa.

Parlando col The Guardian il regista dichiarò:
C’è stata una grande cosa fatta dalla Nasa circa un mese faIn pratica hanno seguito alcune delle sonde Mariner. Hanno viaggiato probabilmente a 100.000 miglia orarie negli ultimi 47 anni, quindi pure lavorando alla velocità della luce le hai ancora a soli quattro minuti e mezzo da casa. Quando guardi un’equazione del genere, ti rendi conto che la fantascienza graffia a malapena la superficie. Ci sono così tante cose che non capiamo. L’idea che siamo soli in questa galassia è una fottuta assurdità“.

Ha poi continuato così:
“Dai è ridicolo. Credo fermamente in ciò che Stanley Kubrick ha fatto nel 2001: Odissea nello spazio: qualcuno ci ha fatto visita in passato. Di sicuro. E’ una cosa ovvia. Pensi che siamo stati solo un incidente biologico nel corso di un miliardo di anni? Non credo proprio. Ci sono troppi elementi da mettere insieme. Penso che da qualche parte nel nostro passato qualcuno sia arrivato per guidare la nostra evoluzione“.

Nessun Articolo da visualizzare