«Robertooo!»: 22 anni fa “La Vita è Bella” di Roberto Benigni vinse tre Oscar

Il 21 marzo 1999 il regista e attore toscano veniva premiato con tre statuette per “La vita è bella“

Il 21 marzo 1999, esattamente 22 anni fa, Roberto Benigni con “La Vita è Bella” portò all’Italia tre Oscar (migliore colonna sonora di Nicola Piovani, miglior attore e miglior film straniero) e sul palco del Kodak Theatre fece un lungo discorso facendo ridere ed emozionare la platea.

“Grazie a tutti! Grazie Sophia! Lascio qui l’Oscar, ma voglio te! Vorrei baciarvi tutti”, disse con un inglese un po’ zoppicante l’attore toscano dopo una difficile “passeggiata” sulle poltroncine della sala.

Il film, fra lacrime e sorrisi, tratta il delicato tema dell’Olocausto. E Benigni all’Academy, in un discorso nel suo stile dolceamaro, ricordò le vittime ebree dello sterminio, mandò un abbraccio al baby attore Giorgio Cantarini, il piccolo Giosuè del film, ringraziò i genitori, citò Dante e dedico il premio a sua moglie Nicoletta Braschi.

Ma di quella serata rimarrà sempre memorabile l’urlo di gioia di Sofia Loren che, nell’annunciare il premio come miglior film straniero, spinta anche da qualche suo collega in platea come si sente dai filmati, disse, mentre annunciava La Vita è Bella come vincitore: “And the Oscar goes to…ROBERTOOOOOOO!!!!”

 

Nessun Articolo da visualizzare