Tanya Roberts: il giallo sulla sua morte

Il mistero della morte dell'attrice

Morta. Anzi ancora in vita. Poi successivamente dichiarata deceduta. Un giallo che ha dell’incredibile. Come è possibile che l’ex Bond Girl (e Sheena) Tanya Roberts sia stata data per morta prima che davvero purtroppo accadesse? L’errore è stato dovuto al suo compagno Lance O’Brien che domenica era andato a trovarla in ospedale chiamato dei medici che la curavano.

Una volta entrato in reparto ha assistito a quello che pensava fosse il suo ultimo momento:

«Mentre le tenevo la mano nei suoi ultimi istanti ha aperto gli occhi e poi li ha richiusi».

L’ultimo sospiro, almeno così pensava lui che, senza parlare con i medici e stravolto dal dolore, ha lasciato l’ospedale nella erronea convinzione che lei fosse morta. Quindi in automatico ha iniziato a riferire del suo decesso a tutti, partendo dal suo agente (Mike Pingel) che aveva il compito di rilasciare il comunicato stampa che ne annunciava la morte. Invitato subito in tv come spesso accade per raccontare gli ultimi momenti della moglie, Lance O’Brien ha ricevuto in diretta una telefonata dall’ospedale che gli diceva che in realtà Tanya Roberts fosse ancora viva. E così arriva il nuovo comunicato di smentita, per precisare che l’informazione era sbagliata. La speranza però dura poche ore, perché la sera Tanya Roberts muore. Questa volta definitivamente. L’attrice è morta dopo essere stata ricoverata in ospedale per complicazioni di un’infezione del tratto urinario che le si è diffusa ai reni, al fegato e alla cistifellea prima di “entrarle nel sangue”.