Orange is The New Black: il video su come Uzo Aduba diventa Occhi Pazzi

Chiunque segua OITNB conosce perfettamente l’innegabile talento di Uzo Aduba, una delle attrici afroamericane del cast, diventata in particolare famosa proprio grazie alla serie Netflix di successo nel ruolo di Suzanne “Occhi Pazzi” Warren, con cui è riuscita peraltro ad aggiudicarsi già ben due Emmy. Mentre il suo curriculum lievita dunque di impegni e successi, la Aduba non ha certo intenzione di abbandonare i panni di Occhi Pazzi, e non solo nella prossima stagione della serie.

Qualche giorno fa, l’attrice si è infatti ritrovata a posare per una prossima copertina di Rolling Stones con un servizio fotografico durante il quale, vestita come il suo personaggio, è stata immortalata mentre era intenta ad assumerne i caratteristici occhi vispi e gli scatti nervosi, attraverso un suo metodo interpretativo del tutto originale.

Come rito propedeutico all’interpretazione dell’ingenua Suzanne, la Aduba ha l’abitudine di gridare a squarciagola agitandosi in modo scomposto, e ricreando così fuori di sé quell’urlo interiore che secondo lei genera ciascuna delle instabilità del suo personaggio. Non si tratta certo di una tecnica propriamente ignota all’arte della recitazione (Gabriele Muccino ad esempio in Italia costringe spesso i suoi attori a gridarsi in faccia le battute prima di registrare il ciak ufficiale), eppure la Aduba l’ha fatta sua per calarsi nel ruolo di una giovane tanto inquieta quanto sorprendentemente intelligente, che strade più o meno tortuose hanno condotto sino al carcere di Litchfield.

C’è stato chi, sedendo fuori della stanza in cui si stava svolgendo il servizio fotografico, è stato colto dal terrore nel sentire quelle urla disperate. Ma bisogna ringraziare proprio costoro per essere corsi nella stanza pensando già di dover chiamare aiuto, perché una volta capito che cosa stava veramente accadendo hanno deciso di documentare e condividere con noi tutti l’imperdibile momento.