PAOLO VIRZÌ GIRA “THE LEISURE SEEKER”, IL SUO PRIMO FILM IN INGLESE

Da Boston alla Florida a bordo di un camper, Helen Mirren e Donald Sutherland attraversano gli States nel primo viaggio in lingua inglese di Paolo Virzì. Il regista italiano ora a Cannes per presentare La pazza gioia alla Quinzaine des Réalisateurs, annuncia il proprio debutto anglosassone, The Leisure Seeker. Il film prodotto dalla Indiana Production, BAC Films e Rai Cinema, è ispirato al romanzo omonimo di Michael Zadoorian e sarà adattato per il grande schermo da Francesca Archibugi e Francesco Piccolo, insieme a Stephen Amidon, autore de Il Capitale Umano e allo stesso Virzì. 

A metà tra tra Easy Rider e A proposito di Schmidt, il road trip sulla East Coast statunitense di Mirren e Sutherland è il racconto di un’avventura “semplice e straordinaria di due ottuagenari” nella quale “passato e presente si mescolano per creare un affascinante mosaico di amore e dedizione”. Come i vecchi tempi in cui i due amici interpretarono una coppia sposata nella saga cinese Bethune: Il mitico eroe di Philip Borsos. Sembra di ritornare indietro a quel 1990. Ora si attende luglio per l’inizio delle riprese del viaggio negli States che porta Virzì verso nuove coste.