Da Luca Guadagnino a Nanni Moretti: tutti ospiti di Parlare di cinema a Castiglioncello

La Mafia uccide solo d'estate La serie [ph. Valentina Glorioso]
La Mafia uccide solo d'estate La serie [ph. Valentina Glorioso]

Anna FogliettaNanni MorettiLuca GuadagninoFerdinando Cito Filomarino, saranno gli ospiti di Parlare di cinema a Castiglioncello, la rassegna diretta da Paolo Mereghetti in programma nella cittadina livornese dal 14 al 16 giugno, che quest’anno propone il titolo emblematico Cinema italiano: quale futuro possibile?

Giovedì 14 giugno Parlare di cinema a Castiglioncello comincia con l’incontro pubblico, condotto da Paolo Mereghetti, con Anna Foglietta, madrina di questa edizione, che successivamente inaugurerà la mostra fotografica Cinema davanti al mare curata da Antonio Maraldi, con una selezione di immagini “dal cinema italiano dell’ultimo ventennio (da La meglio gioventù di Giordana a La pazza gioia di Virzì), senza dimenticare classici come La terra trema di Visconti, Il sorpasso di Risi e Io la conoscevo bene di Pietrangeli”.

La Mafia uccide solo d'estate La serie [ph. Valentina Glorioso]
La Mafia uccide solo d’estate La serie [ph. Valentina Glorioso]

L’esordiente di questa edizione è Ferdinando Cito Filomarino, autore di Antonia, l’appassionante ritratto della grande poetessa Antonia Pozzi, morta giovane e suicida senza piena consapevolezza della sua arte: la proiezione serale del film sarà preceduta da una presentazione di Mereghetti con il regista.

Venerdì 15 arriva a Castiglioncello Luca Guadagnino che, dopo l’incontro con il pubblico, presenterà Chiamami col tuo nome offrendo agli spettatori alcune scene inedite. Sabato 16, invece, Paolo Mereghetti incontra Nanni Moretti, che per la proiezione serale ha scelto 8 e 1/2 di Federico Fellini.

Il sole nella pelle di Giorgio Stegani (1972). Ornella Muti [ph. Divo Cavicchioli]

Gli abituali seminari monografici mattutini (il 15 e il 16) a cura di Antonello Catacchio avranno come oggetto quest’anno uno dei più grandi registi di tutti i tempi: Steven Spielberg.

Il focus però, come il titolo specifica, è sul cinema italiano: «Nonostante i riconoscimenti internazionali, la situazione generale del nostro cinema non è certo delle più floride», afferma Mereghetti. «Dopo un 2017 davvero “horribilis”, anche il 2018 non sembra iniziato sotto i migliori auspici, soprattutto per i film italiani. Alla sua quattordicesima edizione Parlare di cinema a Castiglioncello vorrebbe parlare proprio di questo e per farlo ha invitato due dei nostri registi più amati, Nanni Moretti e Luca Guadagnino. Con loro e con il pubblico presente ai nostri incontri cercheremo di scavare dentro questo strano malessere nazionale».