Potter da ridere

Potted Potter

Se non sapete cosa sia la Giratempo, non avete mai sentito nominare un horcrux o Salazar Serpeverde, non fa niente. Se li conoscete tanto meglio. Come in ogni omaggio iconoclasta che si rispetti il rimando aumenta il piacere del testo, se non si coglie del tutto, la parodia è
comunque godibile. Arriva in Italia lo spettacolo Potted Potter, ovvero l’esperienza potteriana “non autorizzata” e comica ideata dal duo britannico Dan e Jeff. Gioia sia dei fan che dei detrattori del celebre maghetto.

Potted Potter

Nato come show di strada per alleviare l’attesa delle persone in coda davanti alle librerie per l’acquisto del sesto volume della saga, è poi diventato un vero e proprio spettacolo teatrale adatto a ogni età. Un successo internazionale dall’Inghilterra fino alla Cina. L’idea è quella di condensare in 70 minuti l’epopea – in sette romanzi – di Harry Potter, filtrandola in maniera buffa e disincantata. Due attori scelgono alcuni passi salienti dei libri e ne irridono le astrusità, liberandone tutto il potenziale non serio. La versione italiana è diretta da Simone Leonardi e interpretata da Davide Nebbia e Mario Finulli. Potted Potter (condensato di Potter) debutta al Teatro Leonardo di Milano, dove resterà in scena fino al 4 novembre e in seguito girerà in molti teatri italiani (www.pottedpotter.it). Attenti ai Babbani!