Pretty Little Liars 7: la verità su Spencer è sempre stata sotto i nostri occhi

Se c’è una cosa che Pretty Little Liars ci ha insegnato, è che la nostra vita è circondata da bugie e segreti molto più di quanto potremmo mai immaginarci. Dai falsi sorrisi del prossimo alle vite misteriose dei nostri vicini di casa, dai pensieri malcelati di coloro con i quali abbiamo a che fare quotidianamente alle nostre stesse mezze verità di convenienza. Quando poi i segreti emergono finalmente in superficie e finiscono per diventare noti a tutti, ci rendiamo conto che in realtà erano sempre stati lì alla nostra portata, ma la mancanza di quei due o tre tasselli determinanti non faceva quadrare la verità. Quanto un tempo appariva stravagante e incomprensibile, ad ogni modo, d’improvviso diviene perfettamente limpido e cristallino, ed è questa la ragione per cui ora che dopo il mid-season finale abbiamo saputo di Spencer e Mary Drake, alcuni particolari un tempo del tutto insignificanti si sono fatti tutt’a un tratto lucide prove di quelle rivelazioni. Una delle più lampanti può essere rintracciata alla fine della quinta stagione.

Ezra doveva già sapere che Spencer non era figlia di Veronica Hastings, e questo perché nell’episodio 5×25, Welcome to the Dollhouse, l’ex professore aveva mostrato a Peter Hastings una delle scatole che contenevano tutte le informazioni relative ad -A, nella quale però si conservavano anche tutti i segreti dell’uomo. Ricorderete che l’intenzione di Veronica e Peter, una volta scoperto che la figlia e le amiche venivano ancora perseguitate da -A, era quella di passare al setaccio tutte le informazioni fino ad allora raccolte da Ezra, Toby e Caleb al fine di scoprire qualcosa che a questi fosse sfuggito.


Ezra però aveva immediatamente avvertito il signor Hastings del pericolo che ogni suo più recondito segreto sarebbe potuto uscire da quella stessa scatola, perciò non poteva non riferirsi che al peggiore di tutti. Il tempestivo avvento della polizia li aveva in seguito salvati dagli inconvenienti che ne sarebbero sorti, ma resta il fatto che Ezra non poteva non conoscere tutti i contenuti di quella scatola.

Ciò posto, vien da sé che se un’informazione del genere fosse stata facilmente reperita dai compagni delle liars, certo non poteva essere ignota ad -A stesso, vale a dire a Cece, il che significa a Charles DiLaurentis. Charles-Charlotte, insomma, doveva già sapere che Spencer era sua sorella, e a dire il vero ciò assume ancor più credibilità se pensiamo che in fondo le due si erano trovate a pochi centimetri l’una dall’altra nella première della sesta stagione, quando Spencer aveva rivelato alle amiche che stare vicino a Big -A le aveva lasciato un misto tra disagio e familiarità come quando s’incontra un parente dopo tanti anni.

Si tratta dunque della solita stortura nella trama, o di elementi non casuali che rientrano nel piano più largo e a lungo termine pensato dagli autori – secondo loro stessa ammissione – proprio a partire dalla quinta stagione? Tutte le risposte arriveranno, come ci è stato assicurato, perciò prenderemo nota anche di questo interrogativo, per adesso destinato soltanto ad allungare la nostra lista.

Leggi anche:

PLL 7B: Wren sarà al centro del colpo di scena finale

PLL: Tutte le volte che abbiamo creduto morto Toby

PLL fra Roma e Capri: l’addio al nubilato continua!