Pretty Little Liars 7: perché Noel non è figlio di Mary Drake

Noel (Brant Daugherty) non è A.D., e malgrado sia stato un tempo coinvolto nelle faccende di Big -A più di quanto ci aspettassimo (la sua connivenza già all’epoca della dollhouse ha lasciato tutti sbigottiti), non è neppure il secondo figlio di Mary Drake. A dispetto di quanto sul web si andava dicendo, difatti, ad un passo dal mid-season finale, dato quanto abbiamo visto nell’ultimo episodio trasmesso, il nome di Noel va escluso dalla lista dei sospettati. Grazie al fax inviato a Jason (Drew Van Acker) dopo le ricerche che lui ed Aria (Lucy Hale) hanno condotto presso l’archivio dei Servizi Sociali di Rosewood, abbiamo saputo che ad occuparsi delle pratiche relative all’adozione del cugino di Alison è stato il giudice Stephen Kahn.

Come potrebbe infatti un giudice occuparsi di una pratica di adozione portando il medesimo cognome ed essendo dunque imparentato con gli adottatari stessi? Se ne genererebbe un conflitto d’interessi che pure a Marlene King, adusa a storture e incongruenze nelle vicende di Pretty Little Liars, è impossibile non risulti tanto vistoso quanto quindi incredibile.

Mai dire mai, certamente, ma se così fosse verrebbe meno anche quel minimo di realismo che lo show ha – malgrado tutto – sempre mantenuto in sette stagioni. Detto questo, contro chi il web punterà il dito d’ora in avanti? Prima di scoprire la verità sul secondo figlio di Mary Drake, purtroppo, ci attende un anno di sofferta pausa dalle liars. Basterà per riuscire a indovinare?