Pretty Little Liars 7B: tutti gli spoiler di Marlene King dallo script del FINALE

E’ piuttosto insolito che la prima persona a voler spettegolare su di uno show, con anticipazioni che rischiano peraltro di sacrificarne il finale, sia proprio il suo stesso autore. Eppure accade anche questo, quando ti chiami Marlene King. Nella notte di ieri, infatti, probabilmente dopo la lunga giornata di lavoro sul set, dove si sta ancora girando il diciottesimo episodio, la creatrice di Pretty Little Liars ha sentito il bisogno incontenibile di mettere a parte il web di alcune anteprime dello script che sta finendo di redigere per il series finale. La King è infatti l’autrice principale della 7×20, episodio che vi ricordiamo avrà la durata di un lungometraggio, e che – presumibilmente comprensivo di spot pubblicitari – sarà lungo almeno due ore.

Una foto pubblicata da Norman Buckley (@norbuck) in data: 23 Set 2016 alle ore 10:00 PDT

Come ci ha ricordato lei stessa, già all’epoca del primo episodio – andato in onda l’8 giugno 2010 – aveva voluto dare alcune anticipazioni sull’attesissimo pilot della serie, e così come le portò fortuna allora probabilmente la King pensa che varrà lo stesso anche stavolta. Naturalmente glielo auguriamo, perché deludere i fan circa una sola mancata risposta su gl’interrogativi più insostenibili della trama, il cui fardello in certi casi si porta ormai da anni, potrebbe rivelarsi fatale.

Le rivelazioni da lei diffuse attraverso twitter nella notte scorsa, ad ogni modo, sono sì per certi versi degli spoiler, ma a ben vedere potrebbero avere piuttosto l’intento di una rassicurazione: sì, Aria ed Ezra si sposeranno davvero, e proprio nella 7×20; sì, Toby è sopravvissuto all’incidente, e probabilmente è tornato con Spencer, la quale per parte sua è uscita più o meno indenne dallo sparo inflittole da A.D. nel summer finale. A distanza di neanche un mese dalla messa in onda dell’episodio di metà stagione, né Troian Bellisario né massimamente Keegan Allen, che pure ha tentato di farci digerire l’apparente morte del suo personaggio e la sua scomparsa dal set tempestandoci di tweet sull’argomento, sono riusciti a mantenere il segreto come forse era stato inizialmente previsto dagli autori, e questo non solo perché l’idea che Spencer morisse a dieci episodi dalla conclusione, o che Toby fosse stato così frettolosamente eliminato dal cast, erano francamente incredibili, ma anche perché Marlene King ci ha messo oggi del suo rivelando alcune battute dei due nella 7×20.

A giudicare dalle parole della Hastings c’è aria di riavvicinamento fra tutte le liars, e per qualche strana ragione la polizia di stato chiamerà a casa DiLaurentis. La battuta di Toby è invece evocativa di una frase della da Spencer a Mona nel primo episodio della serie: “Conoscevo una ragazza a cui piaceva dire ‘la speranza genera eterna infelicità'”. Viene da pensare che Toby lo dica in un momento intimo con Spencer, nel quale lui si accorge che la ragazza ha ormai cambiato prospettiva.

Probabilmente Toby sta parlando a Spencer in una fase di ritrovata felicità nel loro rapporto, e forse anche in un momento in cui la Hastings pensa che A.D. sia ormai fuori gioco. Ma la più divertente tra le battute condivise dalla King, però, è quella che sembra tener conto dell’umorismo del web. Malgrado non sia segnato il nome di chi la pronuncerà, per il suo contenuto mi pare fin troppo chiaro si tratti di Aria: chi altro, infatti, è famoso per la sua “brutta faccia da pianto”?

“Se non la smetti di guardarmi a quel modo,” dice la Montgomery, “non sarò mai in grado di pronunciare i miei voti senza la mia brutta faccia di quando piango”. Quando come qui si parla di “voti”, c’è poco da fare ipotesi: Aria ed Ezra sanciranno ufficialmente il loro sogno d’amore.

Ultima inquietante anticipazione, è quella di qualcuno che sembra giunto improvviso chissà dove per uccidere presumibilmente una delle liars. La battuta in questione, infatti, è “Sei qui per uccidermi?”: che tutto stia accadendo durante la cerimonia di Aria ed Ezra? Che coinvolga Spencer, che ormai sappiamo essere figlia di Mary Drake? Purtroppo non ci è dato saperlo, così come non possiamo neppure dire con certezza a che cosa si riferisca quello “smash to” in didascalia: un rumore interromperà il nemico giunto ad uccidere una delle nostre beniamine? Lo stile sarebbe quello a cui Pretty Little Liars ci ha abituato in tutti questi anni.

Condizionata dal web grazie al quale la sua serie divenne da subito un fenomeno virale, e ansiosa di accondiscendere ad alcune selezionate richieste dei fan, Marlene King si è gettata nell’impresa di redigere il finale con un tale entusiasmo e fiducia di sé da aver preferito anteporre la sua esaltazione per il fatto di partecipare ad un progetto così atteso dal pubblico, rispetto al bisogno di questo di trovare soddisfazione in qualcosa di completamente inedito e atteso da anni.