Quando Nicolas Cage doveva essere Superman, diretto da Tim Burton

Il film che Burton considera "la sua peggior esperienza lavorativa."

Siamo nel 1997. Tim Burton dopo aver rivoluzionato il mondo dei cinecomic (termine che ancora non esisteva) con il suo favolo Batman interpretato da Michael Keaton, è pronto a tornare nel mondo dei cinefumetti con un nuovo progetto. Il regista infatti stava lavorando ad un nuovo adattamento dedicato all’eroe venuto da Krypton, intitolato “Superman Lives“. Prima di lui ci aveva già pensato Richard Donner nel 1978, lanciando nel cinema, e quindi nel mondo, il Superman forse perfetto interpretato dal compianto Christopher Reeve. Tornando a noi, Burton stava preparando concretamente il film scegliendo come protagonista l’ultimo attore che vi potrebbe venire in mente per quel ruolo: il tanto amato ed odiato Nicolas Cage.

Burton, oltre a Cage, pensò a Christopher Walken per la parte di Brainiac, che sarebbe dovuto essere il villain principale con un look tendente all’horror, con molti corpi ma tutti di aspetto ragniforme. Il Look di Superman invece fu pensato più volte da Burton insieme alla costumista: Capelli corti, capelli lunghi, calzamaglia, armatura. La versione più convincente si caratterizzava per un’esagerata muscolatura, prodotto degli anni ’90 che ritroviamo simile anche nei costumi dei Batman di Joel Schumacher.

Il progetto, che doveva includere anche Jack Nicholson, venne abbandonato per problemi riscontrati con la sceneggiatura: La prima sceneggiatura della pellicola fu scritta da Gregory Poirier. Fu poi riscritta quasi da zero da Kevin Smith, ispirandosi alla famosa saga del fumetto “La Morte di Superman“, idea che venne bocciata perchè troppo dark. In più Smith modificò molte caratteristiche di Superman dei fumetti, come ad esempio il costume, non più blu e rosso ma nero, e, inoltre, l’eroe non avrebbe dovuto volare.

I costi invece volarono eccome durante la preproduzione e Burton si tirò indietro scontrandosi con i produttori. Infatti per il film furono spesi, inutilmente, circa 30 milioni di dollari. Burton considera “Superman Lives” la sua peggior esperienza lavorativa. Per noi invece risulta uno dei progetti mancati più affascinanti del regista: un film con Nicolas Cage come Superman (lo riscriviamo perché ogni volta fa effetto come la prima).

Tanto è il materiale scattato a Cage durante le prove, ma vi lasciamo con un video, sicuramente più appagante.

Qui in un secondo articolo vi raccontiamo la trama del film.