FEMEN – L’UCRAINA NON È IN VENDITA

In sala dal 12 giugno

Ukraine Is Not a Brothel Australia, 2013 Regia Kitty Green Interpreti Inna e Sasha Shevchenko, Anna Hutsol, Oksana Shachko Produzione Jonathan auf der Heide, Kitty Green, Michael Latham  Distribuzione I Wonder Durata 1h e 18′ www.iwonderpictures.it

IL FATTO — Dal 2008 riempiono i giornali e titillano i media con i loro topless.
Sono le Femen, il gruppo di attiviste femministe di Kiev che combattono battaglie un po’ velleitarie contro il patriarcato, la prostituzione e l’annientamento del corpo delle donne islamiche. Kitty Green, regista australiana con nonna ucraina, è riuscita a vivere per un anno con il gruppo (è stata anche arrestata con loro) e a raccontarlo dal suo interno.
L’OPINIONE —  Il documentario dimostra ancora una volta la forza della macchina da presa che consente alla regista di mostrare “senza veli” l’ideologo di Femen, Victor Svyatskiy che, grazie all’uso delle attiviste e prima di essere da loro cacciato, è diventato milionario. Personaggio privo di scrupoli, quasi si vanta di aver formato il gruppo unicamente per stare con le ragazze, governandole come un vero e proprio patriarca in un movimento contro il patriarcato: «Sono un po’ come il borghese Marx contro la borghesia ».
SE VIÂ È PIACIUTO GUARDATE ANCHE… The Unknown Known (2013), con il faccia a faccia tra il cineasta Errol Morris e l’ex segretario di Stato statunitense Donald Rumsfeld. Anche qui la fascinazione dell’obiettivo miete almeno una vittima. — Pedro Armocida