FOCUS – NIENTE È COME SEMBRA

Focus Usa, 2015 Regia Glenn Ficarra e John Requa Interpreti Will Smith, Margot Robbie, Rodrigo Santoro Sceneggiatura Glenn Ficarra e John Requa Produzione Denise Di Novi Distribuzione Warner Durata 1h e 40′

In sala dal

5 marzo

Nicky, re dei truffatori, si imbatte in Jess, ladra alle prime armi. In lei intuisce la stoffa giusta e accetta di coinvolgerla, dopo una insistita corte professionale, in una specie di tour del borseggio nella tonnara di New Orleans, il giorno del superbowl. Con un collaudato gruppo di complici-collaboratori, Nicky raccatta più di un milione di dollari in pochi giorni; poi, seguendo la massima paterna per cui “mai mescolare il lavoro (specialmente quel lavoro) con il sentimento” (eh già!), la liquida con lauta parcella. Ma non sa dimenticare. E tre anni dopo, quando se la trova a Buenos Aires, sul set di un pericoloso progetto di raggiro ai danni di un miliardario proprietario di un team di auto di formula 1, cerca di riallacciare i ponti, anche perché lei è la donna del “pollo”, a sua volta accompagnato sempre da uno scorbutico e minaccioso responsabile della sicurezza. Ma è davvero tutto come sembra?

I film sulle truffe sono sempre divertenti, questo fa eccezione. Sarà perché indeciso su dove concentrare il fuoco dell’attenzione, se sui meccanismi dei colpi o sulla presenza scenica del divo Will Smith (che sospettiamo aver spinto non poco in tal senso), ma Focus annega il piacere dello spettacolo dell’intelligenza e la classe applicate al male in una serie di situazioni da spot, di cliché su cliché, dilungandosi oltretutto decisamente troppo (c’è persino una canzone eseguita per intero per accompagnare un’automobile nella notte, roba che bastavano venti secondi). Tra l’altro il duo Ficarra-Reque aveva già raccontato una bizzarra love story d’amore e crimine con Colpo di fulmine – il mago della truffa che rimane a oggi la miglior prova dietro la macchina da presa di questo duo di cineasti tuttofare (sono anche sceneggiatori e produttori). Divertenti i borseggi in velocità a New Orleans, che fa da splendido set di per sé, abbacinante e solare il sorriso della coprotagonista Margot Robbie (era la moglie di DiCaprio in The Wolf of Wall Street), piena di blues e soul la colonna sonora vintage, ma i pregi finiscono qui. Da La stangata a Now You See Me (a proposito: hanno annunciato il sequel), il gustoso filone dei film sulle truffe non ha aggiunto certo un’altra gemma.

Massimo Lastrucci

Nessun Articolo da visualizzare