LIBRI / GIUGNO

Incontri alla fine del mondo

di Paul Cronin, (Minimum Fax, € 16,00)

werner[dropcap size=big]D[/dropcap]i fronte alla dura alternativa tra vedere un libro su di me compilato a partire da vecchie interviste ricolme di bugie e di selvagge falsificazioni, o collaborare alla sua stesura, faccio la scelta peggiore: collaborare ». Basterebbe questa ironica osservazione iniziale di Werner Herzog per leggere questo libro, ristampato dalla Minimum Fax. Un lungo e appassionato dialogo con Paul Cronin in cui si parla di Baviera e cinema, Edgar Reitz, Goethe e, soprattutto, Klaus Kinski, che si prende gli aneddoti migliori, ricordi del set del poderoso Aguirre, furore di Dio. Alla fine della lettura, rimane in testa, indelebile, la frase tratta da L’enigma di Kaspar Hauser posta – non a caso – a inizio volume: «Ich möchte als Reiter fliegen, in einer blutigen Schlacht », ovvero «Voglio volare come un cavaliere nel mezzo di una battaglia sanguinosa ». Sintesi perfetta della vita sempre al limite di Herr Herzog.

Nella foto in apertura: Werner Herzog (71 anni) con Christian Bale (40) sul set di  L’alba della libertà, uscito nel 2006.

 

 

[column size=one_quarter position=first ]

01-libro

 

[/column]

Find it in everyrhing

di Drew Barrymore (Little Brown, € 15,00)

Un divertissment singolare: fotografare oggetti a forma di cuore visti – o trovati – negli ultimi dieci anni. Il risultato? Questo libro – lo trovate su Amazon, in Italia ancora non è uscito – in cui Drew Barrymore raccoglie tutti gli scatti. Sembra una sciocchezza, in parte lo è, eppure sfogliando, funziona.

 

[column size=one_quarter position=first ]psycho-01[/column]

Psycho

di Robert Bloch (Il Saggiatore, € 14,00)

Ottima iniziativa de Il Saggiatore che il 12 giugno porta in libreria due romanzi diventati film grazie a Alfred Hitchcock: Psycho di Robert Bloch e Marnie di Winston Graham. Noi abbiamo scelto il primo, lettura estiva imprescindibile: «Quando sentì il rumore, Norman Bates ebbe un sussulto. Era come se qualcuno stesse picchiando contro il vetro della finestra… ».

 

[column size=one_quarter position=first ]03-libro[/column]

Il sogno del minotauro

di Arianna Pagliara (Historica, € 16,00)

Senza dubbio Terrence Malick è oggi l’autore – assieme forse a Nolan – più affascinante della scena. In questo libro (di 200 pagine), Arianna Pagliara cerca di andare alle origini del suo cinema, dal primo corto, Lanton Mills, a To The Wonder.
Un’analisi molto interessante in attesa di Knight of Cups.

Nessun Articolo da visualizzare