JOE

id. Usa, 2013 Regia David Gordon Green Interpreti Nicolas Cage, Tye Sheridan, Gary Poulter, Ronnie Gene Blevins, Heather Kafka Sceneggiatura Gary Hawkins Produzione David Gordon Green, Lisa Muskat Distribuzione Movies Inspired Durata 1h e 57’ http://www.moviesinspired.it/cinema/item/64-joe

in sala dal 

16 ottobre

Joe ha un passato non irreprensibile, è rozzo, trasandato e reagisce con violenza quando gli pestano i piedi. Gestisce un team di boscaioli (disboscano con il veleno) e non va in cerca di affetti. Un giorno si imbatte in Gary Jones, un 15enne con famiglia particolarmente problematica a carico (padre violento e alcolizzato, madre passiva, sorella bizzarra) e gli dà lavoro. Tra i due nasce nel tempo un forte vincolo di amicizia che porterà l’orso Joe a farsi coinvolgere in terrificanti e sanguinose beghe, familiari e non.

Ambientato in un Texas che non conosciamo, un noir naturalistico con più ambizioni di quanto non sembri. Il regista, David Gordon Green è un quasi 40enne cresciuto nel rurale Arkansas è si è fatto una discreta fama come autore indipendente ed eclettico (George Washington da una parte, ma anche Strafumati e Lo spaventapassere). A sua disposizione una star “tamarra” che lavora a cottimo, ma sempre in cerca di redenzione professionale  (sì, stiamo parlando di Nicolas Cage che vanta -diciamo così- un suo curriculum action hero – comprendendo anche i fantacomics e il film in costume – spesso variamente improntati sul binomio disgrazie/vendetta). Il copione, da un romanzo dello scomparso Larry Brown, è per lui una buona opportunità, potendo lui giocare sulle sue pose più caratteristiche (il duro che soffre, il sacrificio, l’ubriachezza, l’allegria forzata). Con lui non sfigura (anzi) l’adolescente Tye Sheridan, scoperto prima in “The Tree of Life” e poi in “Mud”. Alla Mostra di Venezia 2013 è stato apprezzato senza particolari entusiasmi, ma chi ama il noir realista e tutto sommato eccentrico rispetto al canone non se lo deve lasciar sfuggire.

Massimo Lastrucci