MARINA

In sala dall’8 maggio

id. Belgio, 2013 Regia Stijn Coninx  Interpreti Luigi Lo Cascio, Matteo Simoni Sceneggiatura Rik D’Hiet Produzione Orisa Produzioni, Les Films du Fleuve, Eyeworks Film Distribuzione Movimento Film
Durata 1h e 59′ www.marinafilm.be
Vita, musica e successo di Rocco Granata (Matteo Simoni), italiano emigrato in Belgio che nel 1959 scrisse la hit Marina. Dopo aver firmato il biopic sulla cantante Jeanine Deckers ovvero Suor Sorriso in Soeur Sourire (riscopritelo, c’è una magnifica Cécile De France), il regista Stijn Coninx mette mano al mito di Granata. Il risultato? 500mila spettatori in Belgio e un film solido e affascinante in cui – fortunatamente – la nostalgia da prima serata de I migliori anni di Carlo Conti (dove il vero Granata andò pure ospite) è bandita, lasciando spazio all’epica del racconto. Così vediamo un bambino calabrese che da Figline Vegliaturo – provincia di Cosenza – finisce in Belgio, a Genk, e riesce a realizzare i suoi sogni, dalla miniera alla fisarmonica fino ad aggrapparsi a una canzone – Marina – che lo porta sempre più lontano. E  in un cameo appare anche il vero Granata – oggi settantacinquenne- nei panni di un venditore di fisarmoniche. Poesia reale, musica vera, utile a capire che si viveva bene anche senza talent show. — A.M.