SNOOPY & FRIENDS – IL FILM DEI PEANUTS

Peanuts, Usa, 2015 Regia Steve Martino Distribuzione Fox Durata 1h e 32′

In sala dal 

5 novembre

Sei mesi nella vita quotidiana di Snoopy e Woodstock, Charlie Brown e Linus, Lucy e Piperita Patty, dal nevoso inverno fino all’estate e alla fine della scuola. Al centro del racconto il timido e imbranato Charlie Brown, che vorrebbe conquistare il cuore della bella ragazzina dai capelli rossi, sua nuova vicina di casa e compagna di classe, ma è troppo insicuro per farsi avanti. Nel frattempo Snoopy scrive e vive le sue avventure di asso dell’aviazione, alla continua caccia del famigerato Barone Rosso.

A 35 anni dallo loro ultima apparizione sul grande schermo tornano i Peanuts, tenero e malinconico gruppetto di bambini nati in Minnesota dalla penna e dalla fantasia di Charles Schulz.
Protagonisti di libri e serie tv, film e linee di giocattoli, dopo la morte del loro papà, nel 2000, si erano fatti da parte, ma ecco che il figlio e il nipote di Charles, Craig e Bryan Schulz, sceneggiatori e produttori, hanno deciso di ridare nuova vita a quelle “noccioline” che vantano più fan delle rock star. Ed eccoli dunque protagonisti di un nuovo lungometraggio, il quinto della loro carriera, il primo realizzato con animazione tridimensionale, diretto da Steve Martino che la famiglia Schultz aveva apprezzato per il suo Ortone e il mondo dei Chi. La sfida lanciata da Martino non era roba da poco: riproporre ai bambini del ventunesimo secolo le quotidiane avventure di un manipolo di piccoli eroi di un’America che non esiste più. Il film vince la sua scommessa sposando l’animazione moderna al tradizionale, essenziale tratto di Schulz, così che i nuovi Snoopy, Charlie Brown e Linus possano parlare ai giovanissimi spettatori che li incontrano per la prima volta, ma anche agli adulti un po’ nostalgici di quel piccolo mondo antico. Un mondo naif e pieno di poesia dove gli adulti sono un confuso, noioso borbottio, dove aquiloni e macchine da scrivere sostituiscono videogiochi, cellulari e computer, dove i giochi all’aperto hanno ancora la meglio sui social network, ma dove passioni, gioie, frustrazioni e speranze sono le stesse, sentimenti universali, semplici e senza tempo.

Alessandra De Luca

Nessun Articolo da visualizzare