THE GALLOWS – L’ESECUZIONE

The Gallows, Usa, 2015 Regia Chris Lofing, Travis Cluff Interpreti Cassidy Gifford, Ryan Shoos, Pfeifer Brown, Reese Mishler, Travis Cluff Distribuzione Warner Durata 1h e 27′

In sala dal 

19 agosto

1993: la compagnia teatrale di una scuola del Nebraska mette in scena la pièce The Gallows. Il protagonista viene sostituito all’ultimo minuto da Charlie che, accidentalmente, muore difronte alla platea di parenti e amici. 2013: vent’anni dopo quel tragico giorno, per onorare l’anniversario della morte dello sfortunato Charlie, un gruppo di ragazzi decide di rifare il medesimo spettacolo. Ryan, Cassidy e Reese, decisi a distruggere la scenografia, entrano nel teatro deserto la notte prima del debutto. Raggiunti da Pfeifer, si troveranno a lottare contro una forza sovrannaturale.

Gli elementi tipici dell’horror ci sono tutti: uno spirito arrabbiato e vendicativo, un’ambientazione sinistra – un auditorium deserto illuminato solo da luci al neon – e un gruppo di ragazzi che deve affrontare il Male.
Nonostante ciò gli esordienti Chris Lofing e Travis Cluff non riescono a creare la tensione che ci si aspetta davanti a un film di questo genere. Se con The Blair Witch Project le riprese in found footage, grazie alle quali l’opera sembrava girata da uno dei protagonisti con una camera a mano, avevano funzionato alla grande, in The Gallows la stessa tecnica non fa sì che si riesca ad empatizzare con i protagonisti. Le cause? In primis una sceneggiatura ridotta all’osso; non ci sono sorprese se non nel finale. L’altro motivo fondamentale è che i ragazzi risultano troppo stereotipati. Infatti il film si divide in due blocchi distinti: la prima parte si presenta come il classico teen movie americano fatto di cheerleader, giocatori di football, bulli e “sfigati”. Dopo di che si arriva (finalmente) al momento in cui i quattro devono fronteggiare un essere soprannaturale se vogliono sopravvivere. Ma anche in questa seconda parte mancano suspense, brividi e momenti da cardiopalma.
Oltre al produttore Jason Blum, The Gallows ha in comune con Paranormal Activity, fenomeno horror low budget 2009, l’idea per cui il terrore sia dato dal fatto che nella vita reale si inserisce qualcosa di tremendo e incontrollabile, senza però quell’inquietudine palpabile che si avvertiva invece nel film di Oren Peli. Sobbalzi sulla poltrona? Pochi!

Rudy Ciligot

Nessun Articolo da visualizzare