RIPARTE “MAESTRI ALLA REGGIA”: “CIAK” INTERVISTA CARLO VERDONE ALLA REGGIA DI CASERTA

Carlo Verdone

Tornano i grandi registi del cinema italiano intervistati da Ciak in una location indimenticabile: la Cappella Palatina della Reggia di Caserta. Maestri alla Reggia, il ciclo di incontri realizzato dall’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, con la direzione artistica di Remigio Truocchio, organizzato da Cineventi in collaborazione con Ciak riparte da Carlo Verdone intervistato da Andrea Morandi, il 24 febbraio alle ore 18.

Il regista di Un sacco bello, Compagni di scuola, Maledetto il giorno che t’ho incontrato, Viaggi di nozze, Posti in piedi in paradiso e L’abbiamo fatta grossa è pronto a raccontare il suo cinema e i grandi miti che lo hanno ispirato, da Federico Fellini a Peter Sellers, passando in rassegna trentasette anni di carriera. Prima di lui alla Reggia di Caserta sono passati anche Matteo Garrone, Gabriele Muccino, Paolo Genovese, Giuseppe Tornatore e Gianfranco Rosi, candidato all’Oscar il prossimo 26 febbraio per Fuocoammare (eccoli alla Reggia di Caserta nella gallery qui sopra!).

Il ciclo di eventi, che quest’anno vede la collaborazione non solo dell’Associazione Amici della Reggia, ma anche del Comune di Caserta e della Camera di Commercio, è aperto al pubblico tramite invito: sono già centinaia le richieste per assistere all’evento. Chi volesse accreditarsi e chiedere informazioni può visitare la pagina Facebook di Maestri alla Reggia o scrivere a Fabrizia Ruggiero ([email protected]) o Daniela Staffa ([email protected]).

“Ciak è felice di collaborare anche alla seconda edizione di Maestri alla Reggia – dice il direttore di Ciak Piera Detassis – Cinema, formazione, informazione e cultura. Una sinergia che ha portato al successo già la prima edizione e in nome della quale presenteremo e racconteremo, anche quest’anno, altri grandissimi interpreti del cinema italiano in un luogo d’eccellenza e di bellezza”.

“Ripartiamo con la rassegna “Maestri alla Reggia” – spiega il Rettore Paolissodopo aver registrato un grande apprezzamento da parte dell’intero Ateneo e del territorio. La presenza di grandi registi che portano il cinema nell’Università rappresenta un importante stimolo culturale per l’intera comunità”. “Il grande cinema – rileva il Direttore della Reggia Mauro Felicori – ha eletto il Complesso vanvitelliano come location d’eccezione, testimoniando l’interesse delle grandi produzioni internazionali per uno dei siti d’arte più affascinanti del mondo. La collaborazione data alla rassegna promossa dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli consolida un legame culturale e artistico destinato a proseguire nel tempo”.