“RITORNO AL FUTURO”: IL DOCUMENTARIO “BACK IN TIME” E I 9 ELEMENTI CULT DELLA SAGA

Ritorno al futuro

21 ottobre 2015. Questa data vi ricorda qualcosa? “Grande Giove, certo che sì!” starà pensando qualcuno. Tutti gli altri sappiano che questo giorno è già passato alla storia anche se, tecnicamente, non è ancora avvenuto. Come è possibile? Per una questione di complicati paradossi temporali, ma soprattutto grazie al secondo memorabile capitolo di Ritorno al Futuro. Per celebrare i 30 anni di una delle saghe cinematografiche più fortunate di sempre, i primi due film della trilogia ritorneranno nelle sale italiane il 21 ottobre per il Ritorno al futuro DAY. Nello stesso giorno è stato fissato anche il debutto americano del documentario Back in Time. Un trailer diffuso online offre già la possibilità di avere qualche anticipazione sul lavoro di Jason Aron, che ha intervistato il regista della trilogia, Robert Zemeckis, il produttore Steven Spielberg, lo sceneggiatore Bob Gale e tutti i membri del cast originale vale a dire Michael J. Fox, Christopher Lloyd e Lea Thompson.
Back in Time rivelerà molti dettagli inediti sulla realizzazione dei film originali, ma indagherà anche l’impatto profondo che la saga ha avuto nel cinema e nella cultura popolare.

Nella speranza che il documentario diventi disponibile anche per il mercato italiano, possiamo fare un tuffo nel passato ricordando 9 elementi cult della trilogia!

RITORNO AL FUTURO (1985)

Ritorno al futuroDELOREAN

«Dovendo trasformare un’automobile in una macchina del tempo perché non usare una bella automobile? » diceva il saggio Emmett “Doc” Brown. La produzione però di DeLorean ne usò ben tre: una per le scene di guida, una con gli interni modificati per le riprese in cui gli attori scendevano o salivano dal veicolo e una per le riprese all’interno dell’abitacolo.

 

Ritorno al futuroJOHNNY B. GOODE  

Marty e la chitarra elettrica sono un binomio infallibile, anche se nel 1955 non tutti erano convinti del talento di McFly. Peccato, perché senza rendersene conto quel pubblico ha assistito ad un esibizione di Chuck Berry, Jimi Hendrix ed Angus Lee. È una scena imperdibile!

 

 

Ritorno al futuroCALVIN KLEIN E IL PRODUCT PLACEMENT

Ricordate la scena in cui Marty si risveglia nella camera da letto della sua futura madre? Il gioco degli equivoci viene trasformato dagli sceneggiatori in un colpo da maestri: ironizzano sul marketing selvaggio degli anni Ottanta, inserendo la citazione di una specifica e notissima marca di abbigliamento nelle battute del film. Diabolici!

RITORNO AL FUTURO – PARTE II (1989)

Ritorno al futuroHOVERBOARD

Lo skate volante di Marty era troppo bello per non essere vero, e infatti qualche mese fa Lexus ha realizzato il proprio hoverboard. La tavola resta sospesa in aria grazie a superconduttori raffreddati con azoto liquido e superfici di appoggio magnetiche. Forse ci vorrà ancora del tempo, prima che il “volopattino” diventi un prodotto diffuso su larga scala anche nella nostra realtà.

 

Ritorno al futuroLE SCARPE DI MARTY

Nel futuro immaginato da Zemeckis le scarpe avrebbero avuto lacci che si annodavano automaticamente. 30 anni più tardi Nike ha commercializzato le Nike Mag, identiche a quelle del protagonista della saga. Le 1500 paia di scarpe prodotte sono state messe all’asta per una raccolta fondi a favore della Michael J. Fox Foundation, che si occupa del morbo di Parkinson.

Ritorno al futuroLO SQUALO 19

La capacità di Back to the future di anticipare la storia qui sfiora il paradosso. Nel 2015 Marty si ritrova davanti ad un cinema. Il cartellone della sala pubblicizza il 19° capitolo de Lo squalo girato in 3D. Oggi il cinema in 3D è una realtà mentre assistiamo al trionfo di reboot, remake e saghe infinite di film come Spider-Man, Fast & Furious e Mission Impossible.

RITORNO AL FUTURO – PARTE III (1990)

Ritorno al futuroIL DISCUTIBILE GUSTO NEL VESTIRE DI “CLINT EASTWOOD” 

Se ti ritrovi nel vecchio west e devi inventarti una nuova identità, perché non scegliere un’icona come Clint Eastwood? Ottima idea, ma il mito machista vacilla quando si indossa un completo come quello di Marty.

 

 

Ritorno al futuroIL MOONWALK A PROVA DI PALLOTTOLA

Ritorno al Futuro ha vinto la sfida del tempo perché ha ironizzato su mode e manie della propria epoca. Per esempio: come fa un ragazzo degli anni Ottanta a schivare una pioggia di pallottole? Facile, usa il moonwalk.

 

 

Ritorno al futuroQUANDO L’UOMO CON LA PISTOLA NON CONOSCE I FILM DI SERGIO LEONE

È impossibile fare un western movie senza citare il Maestro Sergio Leone, ma Zemeckis fa di più: ricrea la mitologica scena di Per un pugno di dollari in cui Joe lo straniero usa l’astuzia per battere gli avversari. Un gioco di citazioni che Tarantino deve avere davvero apprezzato.

Laura Molinari