Sarah Jessica Parker: quella volta che pensò di rifiutare Sex and The city

A una dozzina d’anni dalla sua conclusione, se per un attimo lasciamo da parte i film che ne sono stati tratti in seguito, Sex and The City, l’iconica serie televisiva della HBO che ha eletto Sarah Jessica Parker emblema della moda e dello stile, continua a far parlare di sé; e se da una parte le sue protagoniste si dicono ancora chi più chi meno interessate a metterne persino in scena un nuovo capitolo sul grande schermo, dall’altra la leader indiscussa delle amiche newyorkesi, proprio Sarah Jessica Parker, dichiara che ci fu un tempo in cui con i suoi agenti pensò addirittura di non prendere parte allo show che le ha cambiato definitivamente la vita.

“Incontrai il mio agente a Los Angeles”, racconta l’attrice, “e gli dissi ‘Pensi che magari potrei anche non fare questo show?’”. La Parker aveva infatti già accettato di girarne il pilot, che andò molto bene e non previde rimpiazzi nel cast, seppur ancora i ruoli non fossero stati assegnati ufficialmente. “Volevo continuare”, ha proseguito l’attrice, “a recitare una commedia, fare un film, una commedia… In quel momento pensavo che (Sex and The City, ndr) mi avrebbe cambiato la vita nel senso che sarei stata ostaggio di quell’impegno”.

La decisione finale sappiamo tutti quale fu, e col senno di poi non si può dire non sia stata da lei azzeccata.

Con Sex and The City, infatti, la Parker ha non solo vissuto l’esperienza a suo dire più produttiva, intensa e professionale della sua vita, ma si è probabilmente anche guadagnata l’immortalità delle vere star, nonché un roseo prosieguo di carriera. Attualmente è protagonista della nuova serie Divorce, con la quale è tornata sugli schermi dell’emittente via cavo HBO e recita nel ruolo di Frances accanto agli ottimi Molly Shannon e Thomas Haden Church.