Save me, arriva su Sky Atlantic la serie scritta e ideata dalla star di “The Walking Dead” Lennie James

Save Me

Dal 28 settembre arriva su Sky Atlantic Save Me, la nuova produzione originale Sky scritta e ideata da Lennie James (The Walking Dead, Snatch – Lo Strappo, Blade Runner 2049), qui anche protagonista nei panni di Nelson “Nelly” Rowe, disoccupato squattrinato di mezza età, che si arrangia come può, un “lavoretto” dietro l’altro. Le sue giornate sono scandite dalle pinte di birra in cui affoga tutta la sua insoddisfazione. Vedrà la sua vita messa sottosopra quando Jody, la figlia tredicenne che quasi non sapeva di avere, sparisce all’improvviso. Forse è stata rapita, lui è il principale indiziato. Nelly si professa innocente, ma la polizia è in possesso di prove che attestano che le ultime tre chiamate di Jody sono state indirizzate proprio al cellulare di Nelly.

Alcolizzato, bugiardo e sciupafemmine impenitente, Nelly vive con le donne con cui di volta in volta gli capita di andare a letto, spesso più di una, qualche volta più di due. Conduce tuttavia una vita ordinaria, che affronta con indifferenza e superficialità. L’improvvisa, sconvolgente svolta nella sua vita, però, lo costringerà a intraprendere un viaggio senza ritorno alla ricerca della verità e di una figlia che nemmeno sapeva di avere. Un viaggio che gli permetterà di scoprire, su di sé e sulla sua comunità, molto più di quanto avrebbe mai potuto immaginare e che farà di lui un uomo migliore, in grado di espiare i suoi peccati e di rimediare alle sue mancanze anche nei confronti di Claire (Suranne Jones), che con lui aveva vissuto, 14 anni prima, una indimenticabile estate di passione e che è ora convinta della sua colpevolezza. Diretta da Nick Murphy, la serie – un crime avvincente e tesissimo – non manca di un irresistibile humour che ne alleggerisce i pur drammatici toni. Save Me è piena di personaggi affascinanti e indimenticabili, interpretati da alcuni dei più bravi e richiesti attori britannici, da Stephen Graham a Susan Lynch, Kerry Godliman e Jason Flemyng.