SdC Days, a Roma la convention delle 800 Sale della Comunità

In Italia c’è un esercito di sale che spesso non è riconosciuto dai dati Cinetel, eppure svolge un ruolo fondamentale nella diffusione della cultura cinematografica sul territorio. Sono le 800 Sale della Comunità che da oggi all’8 dicembre si riuniranno a Roma per gli SdC Days, la convention nazionale dell’ACEC (Associazione Cattolica Esercenti Cinema) organizzata in collaborazione con Cineventi e la direzione artistica di Remigio Truocchio.

La tre giorni di eventi, incontri, approfondimenti, workshop, presentazioni di trailer, anteprime cinematografiche è anche l’occasione per festeggiare i 70 anni dell’Acec, l’associazione che dal 1949 si pone l’obiettivo di promuovere, coordinare e tutelare le oltre 800 sale cinematografiche italiane della comunità divenute veri presidi culturali e sociali delle periferie urbane e dei piccoli centri cittadini.

«Le sale della comunità sono una forza», commenta Remigio Truocchio. «L’industria del cinema dovrebbe essere riconoscente per i tanti volontari che trasferiscono l’amore per la settima arte nelle sale della parrocchia. Queste sale sono gestite da persone che animano, programmano e vivono da esercenti anche se molti di loro non lo sono: con lo stile del vecchio cineforum, fanno arrivare il cinema di qualità ai loro soci in tanti borghi dove i grandi multiplex non arrivano». La domanda chiave dell’evento SdC allora è: e se invece queste sale fossero considerate a tutti gli effetti da Cinetel? «Per questo abbiamo deciso di portare le intellighezie del cinema a vedere da vicino questo mondo. Bisogna conoscere la forza e i numeri dell’Acec: si tratta di incassi reali ma che spesso non vengono riconosciuti». 

Cuore dei festeggiamenti sarà l’udienza privata nel quale il Papa incontrerà per la prima volta i rappresentanti delle Sale di Comunità: «Il Papa parlerà del cinema e della sua missione. Abbiamo trasformato l’incontro a porte chiuse invitando anche una delegazione della produzione e distribuzione cinematografica, quindi il mondo del cinema».

SdC Day: il programma

Al programma della convention Sdc parteciperanno anche le altre associazioni di categoria del cinema rappresentate dai presidenti Francesco Rutelli (Presidente Anica), Francesca Cima  (Presidente sez. Produttori ANICA),  Luigi Lonigro (Presidente sez. Distributori ANICA), Mario Lorini (Presidente ANEC), Domenico Dinoia (Presidente Fice). Tanti saranno anche i protagonisti del cinema italiano che incontreranno i rappresentanti delle Sale di Comunità, come il regista Edoardo De Angelis, ospite di un talk dal titolo “Il rischio del sacro” e la presentazione di due importanti anteprime: Il Primo Natale, la nuova commedia di Ficarra e Picone, in uscita dal 12 Dicembre con Medusa Film e JoJo Rabbit il film diretto ed interpretato da Taika Waititi, distribuito da Walt Disney Company Italia e in sala dal 23 Gennaio.

Non mancheranno momenti di aggiornamento professionale e di confronto, come il convegno a cura di Box Office, moderato da Vito Sinopoli, dal titolo “Sale della comunità: una risorsa essenziale in partnership con le distribuzioni”, per il quale interverranno Giampaolo Letta, Gabriele D’Andrea, Francesco Giraldo, Michele Casula e Carmine Imparato e il panel “Le sale cinematografiche nell’era delle piattaforme digitali”, che vedrà la partecipazione di Francesca Cima, Luigi Lonigro, Mario Lorini, Alberto Pasquale.

Importanti occasioni di approfondimento anche l’incontro organizzato in collaborazione con “Alice nella Città”, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni, in cui si discuterà di cinema per ragazzi, tra formazione ed entertainment, il workshop promosso da Wepromo relativo alle attività promozionali come driver per la sala e il panel a cura del Polimi sull’importanza di riconsiderare la sala partendo dallo spazio architettonico, per ridefinirne la dimensione sociale in una chiave polivalente e multimediale.

Infine, il programma prevede l’udienza privata tramite la quale il Pontefice incontrerà per la prima volta, sabato 7 Dicembre presso la Sala Clementina in Vaticano, i rappresentanti delle sale della Comunità.