Snowden: il trailer ufficiale del nuovo film di Oliver Stone con Zachary Quinto e Joseph Gordon-Levitt

Tratto dalle vicende di Edward Snowden e basato sui libri Snowden Files di Luke Harding e Time of The Octopus di Anatoly Kucherena, il political-thriller Snowden è stato presentato al San Diego Comic-Con durante la prima giornata della manifestazione.
Al panel erano presenti Joseph Gordon-Levitt, che interpreterà Snowden, Shailene Woodley, Zachary Quinto ed il regista Premio Oscar Oliver Stone.
Oltre a Q&A con il cast e con il regista, nelle prossime pagine troverete alcune delle dichiarazioni più interessanti, durante il panel è stato rilasciato il full trailer del film:

Al momento non sappiamo quando il film, che sarà rilasciato nelle sale USA il 16 Settembre, arriverà in Italia.

Ecco il resoconto del panel:

– Il regista ha aperto il panel da solo parlando della sua esperienza con "il caso Snowden", la storia di questo giovane informatico statunitense (Edward Snowden, interpretato da Joseph Gordon-Levitt) ex tecnico della NSA e della CIA, che nel 2013 rese pubblici i dettagli di un programma di sorveglianza di massa messo a punto dal governo statunitense e britannico.

– Ha inoltre dichiarato di aver preferito basarsi su più libri proprio per dare alla storia differenti punti di vista.

– 
Stone ha dovuto semplificare la storia perché altrimenti il pubblico si sarebbe annoiato “
Dopo 5 minuti”. La storia, dunque, sembra semplice eppure non lo è: è stratificata. Da qui una riflessione ad andare “P
iù a fondo di un tweet. Non bisogna limitarsi alla superficie, ma bisogna scavare”.


Gordon-Levitt ha ammesso di non sapere molto della storia fino a quando non gli è stata data la parte. Quello che lo ha spinto ad accettare è stata la complessità della storia e, in generale, il problema della privacy. "
So che in molti non si preoccupano della loro privacy… passano intere giornate a postare [sui social]
dove sono e cosa stanno facendo" ha dichiarato l’attore. Eppure anche per essi bisogna considerare un fattore fondamentale: "
Ci è stato promesso il diritto alla privacy dalla Costituzione e se il governo vuole cambiare le cose… hanno bisogno di fare questi cambiamenti pubblicamente".

– L’attore stesso ha trascorso molto tempo assieme a
Snowden e lo definisce come un uomo gentile, alla vecchia maniera ed ottimista:
“Davvero crede che la tecnologia possa migliorare la razza umana”.

– Anche
Shailene Woodley è rimasta molto colpita dal progetto e la ragione principale per cui ha accettato è che voleva vedere le persone coinvolte nel caso sotto un’altra prospettiva, diversa rispetto a quella dei mass media.

– L’attore
Zachary Quinto è intervenuto sul tema della privacy sottolineando che gli strumenti che quotidianamente invadono la nostra privacy, utilizzati per il fine ultimo della “national security”, comunque non hanno impedito l’avverarsi di attacchi terroristici.

snowden

– Aprendo una parentesi su
Pokémon Go, sia
Zachary Quinto che
Oliver Stone si sono detti contrari al gioco del momento. L’attore ha suggerito di posare il cellulare e crearsi rapporti umani, mentre il regista lo ha poi definito come un “
Nuovo livello di invasione” che sta creando una società di robot.

Leggi anche:


Giffoni 2016: Sam Claflin racconta il suo amore per la vita e per le serie tv


xXx: The Return of Xander Cage, il trailer del nuovo film con Vin Diesel, Nina Dobrev e Ruby Rose


Alla ricerca di Dory: il divertente e commovente sequel di Nemo