Speciale Cinema 2020: 01 Distribution, la carica degli autori con Muccino, Amelio, Mendes, Besson

Hammamet

Dal grande cinema d’autore italiano, con Pinocchio di Matteo Garrone, Gli anni più belli di Gabriele Muccino, Hammamet di Gianni Amelio e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, ai nuovi film di Sam Mendes e Luc Besson

Un listino zeppo di grandi autori del cinema italiano, pronti a confrontarsi coi generi in sfide tutte nuove. Se il Natale è all’insegna del Pinocchio di Matteo Garrone, l’anno nuovo (9 gennaio) si apre con Hammamet, l’atteso film di Gianni Amelio che racconta gli ultimi sei mesi di vita dell’ex leader socialista Bettino Craxi, interpretato da Pierfrancesco Favino.

Per San Valentino, il 13 febbraio, torna al cinema Gabriele Muccino con Gli anni più belli, saga famigliare e di amicizia su quattro giovani (Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria e Micaela Ramazzotti) dalla loro adolescenza all’età adulta, che attraversa anche la storia dell’Italia dagli anni ‘80 a oggi. Nel cast anche Nicoletta Romanoff ed Emma Marrone.

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti (27 febbraio) affida invece a Elio Germano la figura eccezionale di Antonio Ligabue, l’artista (1899-1965) ebbe un’infanzia travagliata, si ritrovò a vivere in solitudine in una capanna sulle rive del Po e fu ricoverato più volte in ospedale psichiatrico. Divenne poi pittore immaginifico e uno dei più importanti esponenti dell’arte naïf del XX secolo.

Dopo il successo della commedia Non ci resta che il crimine, Massimiliano Bruno rimette insieme la squadra per il sequel Ritorno al crimine (5 marzo): stavolta Sebastiano (Alessandro Gassmann), Moreno (Marco Giallini), Giuseppe (Gianmarco Tognazzi) e Gianfranco (Massimiliano Bruno) inseguono a Montecarlo la ragazza che ha sottratto i soldi alla banda sul finire dell’avventura precedente. Ovviamente rispunterà dagli anni ‘80 anche il boss Renatino (Edoardo Leo), più implacabile che mai. S’ispira invece alla commedia francese Les infidèles il nuovo film di Stefano Mordini Gli infedeli (23 aprile), film a episodi con Valerio Mastandrea, Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Valentina Cervi, Marina Foïs, Massimiliano Gallo, Euridice Axen. Attraverso cinque storie brevi, Gli infedeli racconta le peripezie amorose di cinque uomini, ognuno alle prese con mogli, fidanzate, amanti: uno sguardo irriverente e anche un po’ amaro sull’amore.

Nel listino 01 Distribution c’è posto anche per il cinema internazionale. Dopo l’uscita del mistery Cena con delitto – Knives Out di Rian Johnson (5 dicembre), il 2020 riserva il ritorno di Sam Mendes e Luc Besson. Mendes, a quattro anni da Spectre, firma 1917 (in sala il 23 gennaio), dramma di guerra ambientato fra le trincee della Prima Guerra Mondiale con Richard Madden e Benedict Cumberbatch. Besson invece tiene a battesimo una nuova eroina con la pistola nell’action thriller Anna, la storia di una ragazza russa (Sasha Luss) che per scampare a un passato di violenza diventa assassina per il KGB. Fra gli altri interpreti anche Luke Evans, Cillian Murphy ed Helen Mirren.