STASERA IN TV

Ecco i film che Ciak vi consiglia per questa sera!

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Regia: Jaco van Dormael

Con: Benoit Poelvoorde, Catherine Deneuve, Yolande Moreau, Laura Verlinden, François Damiens

Ore: 21.00

Canale: 

Trama: Una commedia surreale in cui Dio è un vero e proprio personaggio che vive a Bruxelles. Sulla terra però, Dio è un vigliacco, con una morale meschina ed è davvero odioso con la sua famiglia. Sua figlia, Ea, si annoia a casa e non sopporta di essere rinchiusa in un piccolo appartamento nell’ordinaria Bruxelles, fino al giorno in cui decide di ribellarsi contro il padre, entrare nel suo computer e trapelare al mondo intero la data fatale della loro morte. Improvvisamente tutti cominciano a pensare a cosa fare con i giorni, i mesi, e gli anni che hanno ancora a disposizione…

LA NONA PORTA

Regia: Roman Polanski

Con: Johnny Depp, Lena Olin, Barbara Jefford, Emmanuelle Seigner, Frank Langella, James Russo

Ore: 21.00

Canale: 

Trama: Dean Corso svolge, con grande entusiasmo, un lavoro che esige pochi scrupoli, oltre ad una buona cultura e nervi d’acciaio. Cercatore di libri rari per collezionisti, viene ingaggiato del famoso bibliofilo Boris Balkan. La sua missione sarà scovare gli ultimi due esemplari del leggendario manuale d’invocazione satanica “Le nove porte del Regno delle Ombre”, confrontarli con l’esemplare, ritenuto unico, di cui è in possesso Balkan, e giudicarne l’autenticità. Corso si dedica a tale ricerca facendo appello alle sue illimitate risorse: tutti i mezzi sono buoni perchè non è permesso fallire.

SHOOTER

Regia: Antoine Fuqua

Con: Mark Wahlberg, Tate Donovan, Rhona Mitra, Rade Serbedzija, Elias Koteas, Michael Peña 

Ore: 21.10

Canale: 

Trama: Bob Lee Swagger è un uomo amareggiato, che ha lasciato per sempre il suo lavoro nei Marines, dopo aver subito un terribile tradimento. Bob, che si è ritirato a vivere in una remota località di montagna, viene avvicinato dal Colonnello Isaac Johnson, ormai in pensione, il quale gli comunica che il paese ha un disperato bisogno di lui. Johnson gli rivela infatti che qualcuno sta organizzando un attentato contro il Presidente degli Stati Uniti e che solo la sua abilità ed esperienza nel campo della balistica, potrebbero riuscire a sventarlo. Swagger, con riluttanza, accetta, per un’ultima volta, di servire il suo paese, ma ciò che non sa è che l’intera missione è una montatura, frutto di una congiura governativa. Quando Swagger si rende conto di essere stato raggirato, è ormai troppo tardi. Improvvisamente i giornali parlano di lui come il potenziale assassino del Presidente.