Supergirl 2: Superman non sarà come quello di Henry Cavill

Con il salto di Supergirl per approdare in The CW, era inevitabile che lo show avrebbe avuto presto bisogno di prendere misure drastiche per assicurarsi che, coloro che si sintonizzavano su CBS, avrebbero continuato a seguire la serie nella sua nuova casa. L’aggiunta di Superman – un personaggio che, nella prima stagione, è stato spesso nominato – è stata una mossa intelligente sia per lo show che per il network. Il produttore di Supergirl, Andrew Kreisberg, ha voluto far luce su ciò che dovremo aspettarci da questo personaggio nella seconda stagione della serie tv.

Sembra che avremo davanti un Superman ottimista di natura, soprattutto se paragonato alla versione interpretata da Henry Cavill in Man of Steel e Batman V Superman: Dawn of Justice. Questa nuova versione, a cui darà il volto l’ex star di Teen Wolf Tyler Hoechlin, opera ormai da anni e questo potrebbe aggiungere nuove e interessanti dinamiche alle avventure della seconda stagione di Supergirl.

Nella prossima pagina le dichiarazioni di Andrew Kreisberg sulle diversità del suo Superman e la scelta di Hoechlin per il ruolo.

Ecco cosa ha dichiarato il produttore di Supergirl a riguardo:

Penso che la nostra versione di lui sia probabilmente qualcosa di un po’ più tradizionale. […] Lui è stato Superman per un po’, quindi ha la scaltrezza di Superman e di Clark. Sa come intervistare qualcuno. Sa come ottenere una storia da qualcuno. […] Non siamo facendo un adattamento diretto di uno specifico fumetto. Abbiamo la fortuna di scegliere le parti migliori e le cose che amiamo. Quindi, c’è un po’ del Superman di Christopher Reeve, una sana dose della serie animata, di cui siamo grandi appassionati, un po’ di Lois & Clark, un po’ di George Reeves, e un po’ dei Super Friends.

E per quanto riguarda il trovare la persona giusta, non appena abbiamo detto che avremmo introdotto Superman, Greg [Berlanti] ha menzionato Tyler [Hoechlin]. […] Lui è Superman. Non solo con gli sguardi, ma lui è un bravo ragazzo, un così bravo ragazzo, è così aperto e schietto e pieno di vita. […] Quindi, non è stata una domanda a cui rispondere. È stata più una questione di sperare che avrebbe detto di sì.

Questo sembra quindi il tipo di Superman adatto ad una serie tv come Supergirl. Certo, il Superman di Men of Steel non era totalmente diverso da quello descritto qui ma, sicuramente, la trasposizione cinematografica tratta (e ha trattato) argomenti più seri, e ciò si è riflettuto sul personaggio di Cavill. Per confrontare effettivamente i due Superman non ci resta, però, che aspettare il 10 ottobre, quando Supergirl partirà con la seconda stagione.

Potrebbero interessarvi anche:

Supergirl 2: la PRIMA FOTO di Katie McGrath nei panni di Lena Luthor

Supergirl incontra Wonder Woman: un primo sguardo al “Presidente” Lynda Carter

Supergirl 2: Tyler Hoechlin sul set con il costume di Superman