“The End of the F***ing World”: la nuova serie cult di Netflix

C’è una nuova serie tv imperdibile per gli appassionati di binge watching: The End Of The F***ing World. Tratto dall’omonimo fumetto di Charles Forsman, lo show disponibile su Netflix dal 5 gennaio 2018, racconta la storia d’amore di due adolescenti. Attenzione però perché il tema, già visto e rivisto al cinema e in tv, viene stravolto da uno straordinario humor nero molto british. I due protagonisti James (Alex Lawther) ed Alyssa (Jessica Barden) sono infatti due giovani borderline: lui, timido e introverso, è convinto di essere uno psicopatico mentre lei, lunatica e volitiva, è una ribelle alla ricerca del padre biologico. Il loro incontro stravolgerà ogni certezza: la scoperta dell’amore infatti diventerà una vera avventura on the road dove non mancheranno situazioni surreali, una folle escalation criminale e continui colpi di scena. Il risultato? Lo spettatore divora uno dietro l’altro gli 8 episodi della serie creata da Jonathan Entwistle perché James e Alyssa sono due personaggi al limite della disperazione e fuori controllo ma la loro rabbia, la voglia di fuggire dalla loro vite e la ribellione a ogni regola li rendono due adolescenti come tanti e come tutti, in cui è impossibile non identificarsi.