The Flash 3: I più grandi cambiamenti di Flashpoint

Qualunque film guardiate, qualunque libro leggiate, se si tratta di viaggi nel tempo la regola aurea è che qualsiasi cambiamento provoca dei mutamenti ancora più grandi nel futuro, ma pare che Barry Allen (Grant Gustin) non abbia mai guardato né letto niente del genere… o quasi.

Alert: L’articolo contiene spoiler dell’episodio di questa settimana!

Sembra proprio che Barry abbia mescolato le carte in tavola e che, dopo il suo viaggio nel passato per salvare Nora Allen, le cose siano decisamente cambiate. Il secondo episodio di The Flash, andato in onda la scorsa notte, ci ha mostrato parte di questi cambiamenti: ecco che cosa è successo.

Joe e Iris

Joe (Jesse L. Martin) e Iris (Candice Patton) non si parlano più: l’abbiamo scoperto alla fine dello scorso episodio, e in questo ne abbiamo compreso la ragione. Sembra che Joe abbia mentito a sua figlia e non le abbia rivelato che sua madre fosse viva. Se nel corso della seconda stagione i due si erano riappacificati, questa volta le cose sono diverse.

© The CW

Julian Albert

Un nuovo elemento lavora nel laboratorio di Barry: si tratta di Julian Albert (Tom Felton), un agente della scientifica che, da un anno, lavora al fianco di Allen ma sembra proprio che i due non si sopportino. Albert era finora stato presentato come Julian Dorn e non con il “nuovo” cognome. Considerando che l’alter ego fumettistico di Doctor Alchemy si chiama proprio Albert Desmond, questa novità va a sostegno della tesi per cui Julian e Alchemy siano la stessa persona.

© The CW

Barry e Iris

A seguito dei cambiamenti di Flashpoint, Barry e Iris non si sono mai baciati: come sottolinea il velocista scarlatto parlando con Felicity, sebbene i due si siano baciati per ben due volte, i suoi viaggi nel tempo hanno fatto in modo che entrambi quei momenti siano stati cancellati dalla linea temporale, nonostante i due sembrino sempre vicini l’uno all’altra.

Già dalla prima stagione sappiamo che Iris sarebbe diventata la signora West-Allen: che sia la volta buona?

© The CW

Cisco

I cambiamenti di Barry hanno in qualche modo provocato la morte del fratello di Cisco (Carlos Valdes), Dante, ucciso da un guidatore ubriaco: il fatto ha causato delle frizioni tra Cisco e Barry, in quanto quest’ultimo si è rifiutato di tornare indietro nel tempo per salvare Dante.

Cisco, inoltre, sta lavorando ad un costume per se stesso: pare proprio, infatti, che vedremo una versione molto più avanzata di Vibe nel corso della stagione e che i suoi poteri siano decisamente aumentati.

© The CW

The Rival

L’avevamo conosciuto nello scorso episodio, durante il quale Edward Clariss, aka The Rival (Todd Lasance), era stato fermato definitivamente da Joe, come accaduto nel primissimo episodio della serie. Grazie all’intervento di Doctor AlchemyClariss ha recuperato i suoi poteri e i suoi ricordi della realtà alternativa e ha fatto in modo di vendicarsi di Flash, attirandolo in una trappola.

Pare proprio che The Rival abbia però deluso il suo creatore, che ha scelto di fargli pagare un prezzo molto, molto alto.

© The CW

Caitlin

Sembra una delle poche persone a non essere stata toccata da alcun cambiamento, ma in realtà non è proprio così: alla fine dell’episodio, infatti, vediamo che Cait è stata anche lei tramutata dall’acceleratore di particelle e la sua mano gelida ci fa immediatamente intendere che si stia trasformando in qualcosa di molto simile alla Killer Frost che abbiamo conosciuto su Terra-2 nella scorsa stagione. Cosa accadrà alla dolce dottoressa?

© The CW

Leggi anche:

• Legends of Tomorrow: Una stagione meno oscura e immersa nella storia

• Arrow, Flash, Legends: ecco come reagiranno gli eroi conoscendo Supergirl