Ryan Gosling e Chris Evans in “The Gray Man” per Netflix

Il film girato dai fratelli Russo è basato su un romanzo dell'autore Mark Greaney. Il budget è faraonico: 200 milioni di dollari.

Dopo aver battuto ogni record di incasso con Avengers: Endgame, i fratelli Anthony e Joe Russo sono pronti a tornare ai blockbuster. Si tratta di The Gray Man, lo stesso film che James Gray avrebbe voluto realizzare anni fa con Brad Pitt e che ora invece, prodotto da Netflix, vedrà insieme Ryan Gosling e Chris Evans.

L’azienda di Los Gatos metterà in mano ai fratelli Re Mida un budget faraonico che pare si aggirerà attorno ai 200 milioni di dollari per realizzare un film descritto come “l’inizio di un franchise di livello James Bond”.

Sarà una sorta di riunione della Marvel: oltre a Chris Evans, già nei panni di Captain America per il MCU, arrivano gli sceneggiatori di Avengers Christopher Markus e Stephen McFeely, che hanno collaborato alla sceneggiatura del film.

Basato su un romanzo del 2009 dell’autore Mark Greaney, The Gray Man è «un duello mortale tra killer, mentre l’assassino indipendente Gentry (Ryan Gosling) viene cacciato in tutto il mondo da Lloyd Hansen (Chris Evans), ex collega di Gentry presso la CIA».

«Il film è una vera sfida tra due grandi attori, che rappresentano due diverse versioni della CIA, in quello che può essere e in quello che può fare», ha detto Anthony Russo a Variety. «L’intenzione è che The Gray Man sia competitivo con qualsiasi uscita cinematografica, e la possibilità di avere Gosling ed Evans è per noi un sogno», ha aggiunto il fratello Joe Russo.

La produzione di The Grey Man dovrebbe partire attorno a gennaio 2021.