Toronto, il debutto alla regia di Halle Berry

Halle Berry ha presentato al Toronto Film Festival "Bruised", il suo primo film da regista sulle arti marziali di cui sarà protagonista: il team di John Wick si occuperà delle scene di lotta.

Halle Berry debutta da regista con il film Bruised presentato come work-in-progress al festival cinematografico di Toronto 2020. La cifra di vendita a Netflix si aggira intorno a ai $ 20 milioni in accordi con Endeavor Content e Sierra / Affinity che assiste a livello internazionale.

La storia racconta di una boxeur di MMA ormai agée che lotta per la redenzione sia come atleta che come madre. Halle Berry, che in questa pellicola è anche protagonista, si è affidata a Michelle Rosenfarb per la sceneggiatura.

L’attrice, classe 1966, prima (e per ora unica) vincitrice afroamericana nel 2002 con Monster’s ball, dell’Oscar come migliore attrice protagonista, ha spiegato che l’impresa non è stata così facile proprio perché al film sta ancora finendo di lavorare, causa Covid.

«Non volevo smettere perché mi ero preparata per un sacco di tempo. Avevamo provato; eravamo pronti. Quindi la mia mente da regista diceva solamente una cosa: andare avanti. E quindi l’ho suddiviso in compartimenti, e ho continuato a dire: “Non mi fermerò. Sono andata troppo lontano. Mi comporterò come se questo non fosse doloroso. Lo supererò”. E così abbiamo fatto».

I produttori del progetto includono Basil Iwanyk, Brad Feinstein, Guymon Casady, Erica Lee, Paris Kassidokostas-Latsis, Terry Dougas, Linda Gottlieb e Gillian Hormel.