TRANSCENDENCE

In sala dal 17 aprile

id. Usa/GB/Cina, 2014 Regia Wally Pfister Interpreti Johnny Depp, Paul Bettany, Rebecca Hall, Kate Mara, Cillian Murphy, Clifton Collins Jr., Morgan Freeman Sceneggiatura Jack Paglen Produzione Andrew A. Kosove, Broderick Johnson, Kate Cohen, Marisa Polvino, Annie Marter, David Valdes, Aaron Ryder Distribuzione 01 Durata 1h 59′
www.01distribution.it/film/transcendence
Lo scienziato Will Caster (Depp), esperto  di intelligenza artificiale, studia la possibilità di creare un computer senziente, con l’anima. Quando gli ecoterroristi del gruppo Evoluzione senza tecnologia in un attentato lo feriscono a morte, la moglie (Hall) tenta una mossa disperata, trasformandolo nella cavia dei suoi esperimenti. Prima che il corpo muoia, trasferisce il suo cervello nel computer. L’esperimento riesce ma con molti inaspettati effetti collaterali. L’eterno dibattito scientifico, e anche morale, sul rapporto fra uomo e macchina, e su chi abbia il predominio, nelle mani dell’esordiente Wally Pfister, finora elegantissimo direttore della fotografia di tutti i film di Christopher Nolan (ricompensato con tre nomination e un Oscar per Inception, che in parte sfiorava un tema simile). È un argomento talmente attuale che ha una sua pagina su Wikipedia (http://en.wikipedia.org/wiki/Mind_uploading) che elenca anche i tanti esempi di come la fantascienza esplori l’argomento da sempre.
Pfister sembra incerto fra azione e meditazione, e tenta di riscaldare un film molto freddo enfatizzando la disperata e impossibile storia d’amore ibrida fra Will e sua moglie.  È comunque piacevole rivedere una volta tanto  Johnny Depp senza rimmel e fard. — Ma.Gio.