Tutte le serie tv rimandate a causa del coronavirus

Netflix, Apple, Disney+ e Warner Bros interrompono la maggior parte delle loro produzioni cinematografiche e televisive. L'elenco aggiornato

Tutte le serie tv rimandate a causa del coronavirus

Mentre il coronavirus si diffonde e gli Stati prendono provvedimenti per cercare di contenere la pandemia, le produzioni cinematografiche e televisive – che impiegano spesso un numero di persone pari a quelle che si trovano in un piccolo comune – si sono spente in tutto il mondo. Queste chiusure avranno un incalcolabile impatto finanziario e culturale e potrebbero rimodellare la cultura popolare e il suo modello economico negli anni a venire.

Netflix ha interrotto tutta la produzione cinematografica e televisiva negli Stati Uniti e in Canada, il gruppo Warner Bros Television ha interrotto la produzione di oltre 70 serie e film, i Disney TV Studios hanno messo in pausa 16 pilot e diversi show. Apple ha annunciato che tutti i suoi spettacoli prodotti da studi esterni sono stati sospesi per il momento.

Riportiamo l’elenco aggiornato, stilato da Variety, di tutte le serie tv e i film rimandati a causa del coronavirus:

Show e serie tv rimandati a causa del coronavirus:

“The Witcher” – Henry Cavill e co. hanno dovuto interrompere la produzione nella seconda stagione dello show di successo di Netflix, che è stato girato nel Regno Unito, per un periodo di due settimane.

“The Handmaid’s Tale” – La serie Hulu tratta da Il Racconto dell’Ancella di Margaret Atwood, con protagonista Elisabeth Moss, ha dovuto interrompere la lavorazione della quarta stagione. Riprenderà “non appena sarà sicuro farlo”, ha scritto Elisabeth Moss su Instagram. “Questo spettacolo è la mia vita e questo cast e la troupe sono la mia famiglia”, ha detto. “Niente è più importante che assicurarsi che loro e tutti quelli che li circondano siano al sicuro.”

“Il Signore degli Anelli” – La serie Amazon, girata in Nuova Zelanda, ha sospeso la produzione per due settimane. Secondo il New Zealand Herald, che per primo ha dato la notizia, al cast e alla troupe è stato detto che “non ci sono risposte chiare su quando riprenderà la produzione”.

“The Goonies” – La serie tv Fox basata sul film cult di Steven Spielberg ha interrotto la produzione.

“The Bold Type” – Anche se Freeform non ha confermato, l’attore Meghann Fahy ha pubblicato su Instagram che “The Bold Type” ha chiuso.

“The Goldbergs” e “Schooled” – I due show della Sony per la ABC sono stati tra gli ultimi a chiudere la produzione.

“Superstore” – America Ferrera ha confermato sul suo Instagram che lo show ha chiuso venerdì. “Oggi è inaspettatamente il mio ultimo giorno di riprese di “Superstore” per questa stagione”, ha detto Ferrera. “Stiamo chiudendo la produzione”.

“Loki”, “Falcon and the Winter Solider” e “WandaVision” – Marvel Studios ha messo in pausa i suoi tre spettacoli Disney Plus attualmente in produzione. La pre-produzione sugli altri show Marvel continuerà in remoto.

“Peaky Blinders” – La produzione di uno degli spettacoli più famosi del Regno Unito è stata rinviata, lo riferisce un portavoce della BBC.

“Power Book II: Ghost” e “Power Book III: Raising Kanan” – I due spinoff “Power” hanno interrotto la loro produzione per il momento.

“Queen of the South” – La terza stagione del criminal drama statunitense è stata sospesa per tre settimane.

“Empire” – La produzione dell’ultima stagione della serie tv Fox è stata chiusa.

“American Housewife” – La stagione 4 del sitcom della ABC tornerà in produzione quando la situazione sarà tornata alla normalità.

“Big Shot” – Con John Stamos, la produzione della serie tv Disney Plus è stata costretta a chiudere.

“The Resident” – La produzione della stagione 3 si è interrotta.

“Supernatural” – La Warner Bros ha interrotto la produzione nell’ultima stagione

“Snowpiercer” – La serie tv di TNT, basata sul film di Bong Joon Ho del 2013, ha interrotto la produzione.

“Stranger Things” – A seguito dello stop delle produzioni Netflix, si è fermata anche “Stranger Things” stagione 4. La conferma è arrivata anche da un video sui social pubblicato dal cast.

“The Ellen Show” – Ellen DeGeneres ha annunciato via Twitter che il suo talk show ha sospeso la produzione fino al 30 marzo.

“Varsity Blues” – L’adattamento di Quibi del film del 1999 non aveva ancora iniziato la produzione, ma è stato ritardato.

“The Walking Dead 11” – La pre-produzione dell’undicesima stagione di The Walking Dead si è fermata. La rete AMC ha voluto comunque sottolineare come il gruppo di sceneggiatori capeggiato dalla showrunner Angela Kang stia lavorando alla sceneggiatura dei nuovi episodi.

“Fear the Walking Dead 6” –  Si parla di tre settimane di stop alla produzione e si ipotizza che lo show creato da Robert Kirkman e Dave Erickson possa riprendere regolarmente la sua tabella di marcia da metà aprile. Ovviamente si tratta di una data che dovrà essere confermata o meno sulla base della evoluzione della situazione sanitaria e non è improbabile che possa anche ulteriormente slittare.

“Atlanta” – La produzione della nuova stagione dell’acclamata serie di Donald Glover è stata sospesa.

“Snowfall” – Si ferma anche la stagione 4 di “Snowfall.

“Fargo” – L’imminente quarta stagione di “Fargo” ha interrotto la produzione e la data della premiere, che era prevista per il 19 aprile, è stata posticipata.

“Euphoria” – La produzione nella seconda stagione della serie della HBO stava per iniziare, ma è stata ritardata.

“Righteous Gemstones” – La seconda stagione della serie commedy di Danny McBride HBO ha interrotto la produzione.

“See” – La produzione della seconda stagione della serie Apple TV Plus con Jason Momoa è stata interrotta.

“Servant” – Il thriller di M. Night Shyamalan si ferma. Decisione in linea con la scelta di Apple di interrompere tutti gli spettacoli prodotti da studi esterni.

“Lisey’s Story” – Bloccato anche il lavoro sul set dell’attesa mini serie Lisey’s Story, con le star Julianne Moore e Clive Owen, prodotta da Bad Robot e Warner Bros

“Mythic Quest: Raven’s Banquet” – Nata dal creatore di “It is Always Sunny in Philadelphia” Rob McElhenney, la nuova commedia ha debuttato la sua prima stagione il mese scorso, ma ora è stata costretta a interrompere la produzione.

“Suspicion” – La serie Apple con Uma Thurman ha interrotto la produzione nel Regno Unito.

“Foundation” – La prossima serie basata sull’omonimo libro di Isaac Asimov ha dato lo stop alle riprese.

“For All Mankind” – La stagione 2 della serie TV prodotta da Sony Pictures ha interrotto la produzione.

“American Crime Story: Impeachment” – La storia dell’impeachment di Bill Clinton – con Beanie Feldstein nei panni di Monica Lewinsky e Sarah Paulson nei panni di Linda Tripp – era in preparazione e iniziava la produzione ad aprile. È stata messa in pausa.

“Batwoman” – Tra le serie tv rimandate a causa del coronavirus c’è anche “Batwoman”

“The Bachelorette” – I fan potrebbero dover aspettare un po’ più del solito per vedere la prossima stagione di “The Bachelorette”, dato che la serie ha sospeso la produzione.

“Young Sheldon” – Gli spettacoli della CBS hanno interrotto la produzione.

“Genius: Aretha” – La produzione della serie Nat Geo che vede protagonista Cynthia Erivo nei panni della regina del soul è stata rinviata di almeno tre settimane.

“Y: The Last Man” – La produzione a Toronto della serie drammatica post-apocalittica di FX si è interrotta per almeno due settimane.

“Wheel of Time” – Le riprese a Praga per la serie Amazon sono state interrotte.

“Law & Order: SVU” – La produzione è temporaneamente sospesa.

“The Flash” – La serie CW, attualmente alla sua sesta stagione, ha interrotto la produzione a causa dello scoppio della pandemia.

“Superman and Lois” – La nuova serie CW avrebbe dovuto rilasciare il pilot, tuttavia fonti affermano che il piano è stato interrotto e che la serie entrerà in produzione entro la fine dell’anno come inizialmente previsto.

“Grey’Anatomy” – Giovedì 12 marzo, i produttori esecutivi di “Grey’Anatomy” hanno inviato questa e-mail al cast e alla  troupe: “Per abbondanza di cautela, la produzione viene posticipata. Andiamo a casa per almeno due settimane e aspettiamo di vedere come si evolve la situazione del coronavirus. Questa decisione è stata presa per garantire la salute e la sicurezza dell’intero cast e della troupe e la sicurezza dei nostri cari al di fuori del lavoro. Per favore, abbi cura di te e degli altri”. Secondo quanto riferito, la serie ha girato 21 dei 25 episodi previsti per la sua 16a stagione.

“Il prezzo è giusto” e “Card Sharks” – Fremantle ha annunciato che la produzione si è interrotta perché l’azienda sta adottando misure per ridurre al minimo il rischio di esposizione. Il format dello spettacolo, che prevede che Drew Carey chiami i membri del pubblico a “scendere” e giocare, si basa sull’avere ospiti in studio, quindi lo spettacolo semplicemente non potrebbe continuare senza un pubblico dal vivo.

“America’s Got Talent” e “Family Feud” – Show sospesi anche a causa dell’impossibilità di avere pubblico in studio. 

“The Morning Show” – Media Res, lo studio dietro la serie con Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, ha annunciato che la produzione della seconda stagione andrà in pausa di due settimane con effetto immediato. Fonti vicine alla produzione affermano che nessuno del cast o della troupe è malato, ha manifestato sintomi o è risultato positivo al Coronavirus, ma la decisione di interrompere la produzione è stata presa per preoccupazione per coloro che lavoravano nello show. “In concerto con i nostri partner di Apple, abbiamo concluso che sarebbe prudente fare una pausa di due settimane per valutare la situazione e garantire la sicurezza delle persone incredibili che realizzano questo spettacolo”, ha affermato Michael Ellenberg, fondatore e CEO di Media Res in una dichiarazione. 

“Saturday Night Live” – ​​L’iconico spettacolo comico è stato costretto a rimandare i suoi prossimi tre episodi a causa del virus.

“The Daily Show with Trevor Noah” e “Lights Out with David Spade” – Entrambi stanno sospendendo la produzione. Secondo Comedy Central, “La nostra massima priorità è la sicurezza dei nostri ospiti e del personale … Continueremo a monitorare da vicino la situazione e speriamo di tornare lunedì 30 marzo”.

“Real Time With Bill Maher” –  Stop al talk show che va in onda settimanalmente su HBO, ospitato dal comico e satirico politico Bill Maher.

“Riverdale” – La Warner Bros. TV ha interrotto la produzione dello show CW dopo che un membro della produzione è entrato in contatto con qualcuno che recentemente si è rivelato positivo per il coronavirus. La serie stava girando la sua quarta stagione a Vancouver. “Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità competenti e le agenzie sanitarie di Vancouver per identificare e contattare tutti gli individui che potrebbero essere entrati in contatto diretto con il nostro membro del team”, si legge in una dichiarazione di un portavoce di WB.

“Grace and Frankie” – Le riprese dell’ultima stagione di “Grace and Frankie” di Netflix sono state interrotte “per garantire la sicurezza del nostro cast e della nostra squadra”, secondo una dichiarazione del produttore dello spettacolo Skydance Television.

“Sex / Life” – La prossima serie di Sarah Shahi ha sospeso la produzione.

“Survivor” – La CBS ha deciso di ritardare la produzione del reality che avrebbe dovuto iniziare le riprese alla fine del mese alle Figi. 

“The Amazing Race” – La produzione della stagione 33 dello show è stata temporaneamente interrotta a causa del numero crescente di casi di coronavirus in tutto il mondo. La CBS ha affermato che la decisione è stata intrapresa “per grande cautela”, poiché il virus respiratorio non ha colpito nessuno direttamente coinvolto nello spettacolo.

“NCIS”, “NCIS: Los Angeles” e “NCIS New Orleans” – Secondo le fonti, le riprese sono state temporaneamente interrotte in tutti e tre gli spettacoli “NCIS”.

“Chicago Fire”, “Chicago Med” e “Chicago P.D.” – Tutte e tre le serie tv hanno immediatamente interrotto la produzione.

“FBI” – La serie CBS, prodotta da Universal Television, è una di quelle che hanno interrotto per precauzione la produzione.

“New Amsterdam” – Produzione chiusa a causa dell’epidemia coronavirus.

“The Good Fight” – Le riprese della prossima quarta stagione del legal drama della CBS All Access sono state sospese.

“Bull” – La serie ha attualmente trasmesso 16 episodi della sua quarta stagione, ma per il momento è stata presa la decisione di interrompere la produzione.

“Carnival Row” – La star Orlando Bloom ha rivelato che la produzione della seconda stagione della serie Amazon, che si stava girando a Budapest, è stata interrotta. Bloom ha raccontato in un video di Instagram di essere tornato a casa negli Stati Uniti.

“Jimmy Kimmel Live” – ​​Venerdì 13 marzo, la ABC ha rilasciato una dichiarazione affermando che nel “miglior interesse del personale e della troupe è stato deciso sospendere la produzione dello spettacolo a partire da lunedì 16 marzo. Speriamo di essere torna in onda lunedì 30 marzo”. 

“The Tonight Show con Jimmy Fallon” e “Late Night with Seth Meyers” – Entrambi i late night show della NBC sospendono la produzione. Avevano precedentemente programmato di girare senza pubblico .

“Full Frontal With Samantha Bee” – TBS ha rilasciato una dichiarazione in cui annuncia che lo show “sta andando in pausa”.

“Dynasty” – La serie CW ha sospeso la produzione.

“Supergirl” – Tra le le serie tv rimandate a causa del coronavirus c’è anche Supergirl.

“Lucifer” – La serie Netflix con Tom Ellis ha interrotto la produzione per il momento.

“God Friended Me” – La serie CBS ha sospeso la produzione.

“Claws” – La serie TNT ha interrotto la produzione nella sua quarta e ultima stagione.

“All Rise” – Sospesa la produzione per il momento.

“Pennyworth” – La stagione 2 della serie Epix ha chiuso la produzione.

“The Flight Attendant” – L’imminente serie HBO Max con la star di “Big Bang Theory” Kaley Cuoco ha interrotto la produzione.

“General Hospital” – La ABC ha annunciato che la soap opera avrebbe sospeso la produzione da lunedì 16 marzo a venerdì 10 aprile.

a cura di Maria Teresa Squillaci

Tutti i film rimandati a causa del coronavirus