UN BACIO

Italia, 2016 Regia Ivan Cotroneo Interpreti Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzagli Distribuzione Lucky Red Durata 1h e 41′

In sala dal

31 marzo

Nel liceo di una città del Nord Est si ritrovano tre adolescenze in bilico, Blu, la bella ragazzina che i suoi compagni svillaneggiano sui muri con l’epiteto di “troia”, l’introverso Antonio, detto “lo scemo”, e l’ultimo arrivato, Lorenzo, coloratissimo, sfrontato, felicemente “frocio” e contento della propria diversità. La loro amicizia è un affronto e insieme una sfida alla comunità chiusa dei compagni, condita di provocazioni e, nonostante tutto, di orgoglio di vivere. Una partita difficile e quando la vittoria sembra a portata di mano, il nodo di sofferenza nascosto in ciascuno prende violentemente il sopravvento. Non senza un sogno finale.

Al suo secondo film da regista, lo scrittore e sceneggiatore Ivan Cotroneo prende spunto dal suo romanzo breve Un bacio (Bompiani, 2010) per raccontare bullismo, sopraffazione e omofobia attraverso gli occhi, i WhatsApp, i graffiti e le parole specialmente brutali degli adolescenti. Fedele al suo stile, l’autore mescola presa sulla realtà e voli nel bizzarro, con incursioni nel musical, ma non dimentica di afferrarci alla gola con il disagio ineluttabile delle sue fragile creature, amate in famiglia, ma perse in un mondo che le isola e le dileggia, senza neppure capire l’entità del danno. Fino alla parola fine, e oltre, c’è comunque un’altra possibilità, un altro modo di accettare la differenza o l’amore che non capiamo: Cotroneo li indica con forza, credendoci, al pubblico adolescente che ha nel mirino. Sulle note di Hurts di Mika, un film disperatamente felice.

Piera Detassis