Usa, Unhinged con Russell Crowe primo film in sala dopo il lockdown

Uscirà a luglio e sarà il primo titolo che arriverà al cinema dopo la serrata a causa del coronavirus

Unhinged con Russell Crowe potrebbe essere il primo film a debuttare nelle sale americane dopo la serrata a causa del Coronavirus. Il thriller psicologico su una donna coinvolta in un episodio terrificante di “road rage” quando suona il clacson all’automobilista sbagliato, dovrebbe uscire il prossimo primo luglio. Batterebbe quindi di un paio di settimane l’attesissimo Tenet di Christopher Nolan che ha una data di programmazione il 17 dello stesso mese.

Il film, diretto da Derrick Borte, è il primo prodotto da Soltice Studios. Una nuova casa di produzione indipendente che conta Mark Gill di Olympus has Fallen tra i fondatori. Sarebbe dovuto uscire ai primi di settembre, ma è stato anticipato per non scontrarsi con la concorrenza di A Quiet Place Part II, che a sua volta avrebbe dovuto debuttare in marzo.

La decisione di puntare su luglio rappresenta una mossa coraggiosa ma piena di rischi da parte di Solstice. Non e’ affatto chiaro l’andamento della pandemia anche se in alcuni stati si stanno muovendo passi verso una parziale riapertura. In Texas alcune sale hanno cominciato ad accogliere spettatori. Gill, che è presidente e amministratore delegato di Solstice, ha spiegato di esser stato convinto dopo che molti esercenti gli hanno presentato i piani di riapertura. Questi includono scaglionamenti della programmazione e misure di disinfezione a sicurezza degli spettatori.

Secondo un sondaggio interno di Solstice condotto su mille spettatori, l’80 per cento sarebbe felici di tornare al cinema a luglio. La valutazione degli esercenti è invece meno ottimista.

 

Woody Allen: “Un film sul lockdown non mi ispira affatto”