WORDS AND PICTURES

Id., Usa, 2013 Regia Fred Schepisi Interpreti Clive Owen, Juliette Binoche, Valentine Tian, Navid Negahban, Bruce Davison Sceneggiatura Gerald Di Pego Produzione Curtis Burch, Gerald Di Pego, Fred Schepisi Distribuzione Eagle Durata 1h e 51

In sala dal 

13 novembre

Jack Marcus, professore di letteratura inglese e scrittore di talento ormai a corto di ispirazione, ama le parole e i giochi linguistici, ma ancor più la vodka. Per questo ha un pessimo rapporto con suo figlio e rischia di perdere il posto al college dove è appena arrivata Dina Delsanto, talentuosa pittrice un po’ scorbutica tormentata da un’artrite reumatoide che minaccia i movimenti degli arti. Impegnati entrambi a scuotere gli studenti e a cavarne fuori qualcosa di buono, i due si fronteggeranno in un duello a colpi di parole e immagini che finirà per coinvolgere e rivitalizzare l’intera scuola.

Variante sul classico tema della guerra dei sessi, tra schermaglie verbali, equivoci, pericolosi scivoloni e risalite, il film non solo mette a confronto due diversi tipi di dolore, quello fisico e quello psichico, ma rimanda anche alla doppia anima del cinema, quella visiva e quella verbale. E Schepisi che al fascino della parola aveva dedicato Roxanne, sembra suggerire che è la sapiente unione tra questi due elementi a generare la magia del cinema, così come è l’amore il linguaggio universale degli uomini, capace di abbattere barriere e superare incomprensioni. Juliette Binoche è antipatica al punto giusto (i quadri che vedete nel film sono stati realmente dipinti da lei), Clive Owen, in un ruolo per lui meno usuale, è l‘uomo che tutte vorremmo salvare.

Alessandra De Luca