Biennale College, scelti i progetti per Venezia 78.

Selezionati i progetti che diventeranno film e che debutteranno alla 78. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia

Biennale College

Biennale College – Cinema, sono stati scelti i quattro progetti che accedono allo stadio di realizzazione dei lungometraggi che parteciperanno alla 78. Mostra di Venezia 2021. I quattro team, composti da un regista e un produttore, iniziano oggi, 2 dicembre 2020, la fase operativa, con il primo dei due workshop formativi. Le nazioni rappresentate quest’anno sono Argentina, Ecuador, Italia, Usa.

Biennale comunica inoltre che il film This Is Not a Burial, It’s a Resurrection di Jeremiah Mosese, sostenuto e realizzato nell’ambito della 7a edizione 2018-19 di Biennale College – Cinema, è candidato all’Oscar 2021 per il Lesotho nella categoria Miglior film internazionale. E’ la prima candidatura all’Oscar per il Lesotho e la prima per Biennale College – Cinema.

This Is Not a Burial, It’s a Resurrection – Sinossi

Tra le montagne del Lesotho, popolate da pitoni e senza sbocco sul mare, un’anziana vedova si prepara a morire. Quando apprende che il villaggio verrà mobilitato a forza e ricollocato a causa della costruzione di un bacino idrico, la donna trova un nuovo motivo per vivere e e innesca nella comunità uno spirito collettivo di sfida.

Complessivamente dal 2012, nel corso delle sue prime otto edizioniBiennale College – Cinema ha realizzato 24 lungometraggi di registi emergenti a seguito di 1.815 domande pervenute da tutto il mondo. Biennale College – Cinema è il laboratorio della Biennale di Venezia che promuove nuovi talenti per il cinema offrendo loro di operare a contatto con maestri, per la realizzazione di lungometraggi a micro budget (max 150mila euro).

quattro progetti finali della 9a edizione 2020-21 sono stati scelti dopo il primo workshop fra 12 progetti selezionati da tutto il mondo (provenienti quest’anno da Argentina, Cina, Ecuador, Gran Bretagna, Kazakhstan, Italia, Serbia, Svizzera, Usa).

Ecco i quattro progetti selezionati da Biennale College – Cinema

  • Al Oriente

Regista: José María Avilés (Ecuador, opera seconda)

Produttrice: Julieta Juncadella (Argentina)

  • La Tana

Regista: Beatrice Baldacci (Italia, opera prima)

Produttrice: Aurora Alma Bartiromo (Italia)

  • Nuestros Días Más Felices

Regista: Sol Berruezo Pichon-Rivière (Argentina, opera seconda)

Produttrice: Laura Mara Tablón (Argentina)

  • The Cathedral

Regista: Ricky D’Ambrose (Usa, opera seconda)

Produttore: Graham Swon (Usa)

I quattro team scelti parteciperanno a un ulteriore workshop dal 12 al 18 gennaio 2021. Questo darà il via alla realizzazione vera e propria di quattro lungometraggi a microbudget tramite un contributo della Biennale di 150mila euro ciascuno. I 4 film saranno presentati alla 78. Mostra del Cinema di Venezia 2021, insieme ai 2 film provenienti dall’8a edizione, la cui presentazione è slittata di un anno: La Santa Piccolaregista Silvia Brunelli, produttrice Francesca Maria Scanu (Italia) e Mon Père, Le Diable, regista Ellie Foumbi (Usa), produttore Joseph Mastantuono (Francia).

La sezione Biennale College – Cinema per la 78. Mostra 2021 sarà quindi composta da 6 lungometraggi in prima assoluta, di cui 2 con regia italiana e 3 con registe.

Dall’8a edizione di Biennale College – Cinema il numero dei film sostenuti dalla Biennale è stato esteso a quattro progetti, e di essi almeno due devono essere di registe.

Dal 2016 viene organizzato anche Biennale College Cinema – Virtual Reality, che ha finora realizzato 6 progetti VR presentati alla Mostra di Venezia 2017, 2018, 2019 e 2020.

Nessun Articolo da visualizzare