BOX OFFICE: “LA NOTTE DEL GIUDIZIO – ELECTION YEAR” BATTE “GHOSTBUSTERS”

Sono le novità a sostenere il box office, in fisiologico, inevitabile calo, perché il periodo a cavallo fra la fine di luglio e l’inizio di agosto è da sempre il momento più debole dell’intera annata. Ieri in testa alla classifica di presenze e incassi hanno esordito La notte del giudizio – Election Year con 178 mila euro, rastrellati con 219 schermi occupati, che hanno richiamato in sala 26 mila spettatori e Ghostbusters, che, lanciato con 413 copie, è stato visto da 24 mila spettatori per un incasso di 159 mila euro. Il raffronto fra i numeri delle copie e delle presenze testimoniano chiaramente il buon esito del primo film e il risultato modesto e quanto mai deludente del secondo, che, anche negli USA, come una miriade di sequel e remake in questa stagione, non ha sfondato.

La terza novità della settimana, il poliziesco action Skiptrace – Missione Hong Kong con 164 copie ha incassato meno di 9 mila euro, a conferma che il protagonista del film, Jackie Chan, altrove star di prima grandezza, in Italia non riesce ad interessare il nostro pubblico. Quanto ai film che erano già in programmazione, rispetto ad una settimana fa, le presenze, e di conseguenza gli incassi, sono crollati in misura notevole, toccando punte di oltre il 50%, come accaduto a Star Treck, che, pur conservando il terzo posto nel box office di ieri, ha totalizzato 81 mila euro contro i 183 mila di giovedì scorso, quando, nella giornata di esordio, i fedelissimi della serie non avevano fatto mancare il proprio sostegno al film.

Nessun Articolo da visualizzare