ARRIVA CIAK DI GENNAIO, SPECIALE GUIDA AI 100 FILM!

DAL 30 DICEMBRE È IN EDICOLA IL NUOVO CIAK, CON LA SPECIALE GUIDA AI 100 FILM DELLA PROSSIMA STAGIONE E I RISULTATI DEL NOSTRO SONDAGGIO CON TUTTO IL MEGLIO E IL PEGGIO DEL CINEMA 2014!

Ecco le due cover in anteprima!

Cover Ciak gennaio 2015 SIANI.indd Cover Ciak gennaio 2015 DEPP.indd

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mentre arriva un 2015 “da favola”, nelle vostre risposte il 2014 è stato all’insegna della fuga dalla realtà… ecco in anteprima alcuni risultati del sondaggio:

· “INTERSTELLAR” ELETTO MIGLIOR FILM, CHRISTOPHER NOLAN MIGLIOR
REGISTA E MATTHEW MCCONAUGHEY MIGLIOR ATTORE

· TRIONFA JENNIFER LAWRENCE

· TRA GLI ITALIANI VINCE LA POESIA DI “IL GIOVANE FAVOLOSO” DI MARTONE, INSIEME A ELIO GERMANO

· PAOLA CORTELLESI SI CONFERMA LA PI٠AMATA IN ITALIA

· FLOP PER IL KOLOSSAL BIBLICO “NOAH” DI ARONOFSKY

2014, fuga dalla realtà… Quest’anno il tradizionale e attesissimo sondaggio di CIAK (in edicola da questa settimana), frutto dei voti dei lettori su batticuori e delusioni sul cinema del 2014, premia le pellicole alla ricerca di mondi lontani e virtuali, in un buco nero, nel Distretto 13 o nella Recanati del passato, fra amori digitali, draghi e streghe cattive.

Si parte dal film che ha segnato l’anno, il viaggio oltre il tempo e lo spazio di Interstellar (45%) di Christopher Nolan (43%), anche miglior regista, con Matthew McConaughey (68%) miglior attore a suggellare una strepitosa rinascita artistica. A rimarcare che questa è stata un’annata di cinema multiforme, al secondo posto della categoria miglior film si piazza il capolavoro d’autore Boyhood di Richard Linklater e al terzo il blockbuster i Guardiani della Galassia di James Gunn, una vera sorpresa di genere tra fantascienza ad alto tasso di effetti speciali e ritmo da commedia.

Jennifer Lawrence (51%) raddoppia: come lo scorso anno, è l’attrice più amata non solo per aver ripreso l’arco di Katniss in Hunger Games – Il canto della rivolta parte 1, ma anche per Mystica in X-Men – Giorni di un futuro passato (e così, le si perdona invece il piccolo passo falso di Serena). La seguono a distanza Scarlett Johansson, che compare soprattutto per la sua voce, quella del sistema operativo Samantha nella versione originale di Lei, e Jessica Chastain per l’ottima prova in Interstellar.

Per la prima volta in assoluto la miglior scena sentimentale è un amore tutto virtuale: quello di un uomo per il suo computer in Lei (32%) di Spike Jonze. Un segno dei tempi? Quest’amore in assenza, incorporeo, del tutto digitale fa palpitare i lettori di CIAK anche più di quello adolescente e sofferto fra Hazel/Shailene Woodley e Gus/Ansel Elgort di Colpa delle stelle.

Sul versante italiano stravince la poesia di Il giovane favoloso (35%) di Mario Martone: è stato il successo tricolore della stagione con un inaspettato exploit d’incassi (più di 6 milioni di euro) e ha sdoganato dalle pagine dei libri un poeta immortale. Per i lettori del magazine, che incoronano anche il suo protagonista, Elio Germano (57%), miglior attore, è il film italiano dell’anno. Dietro per un soffio Il capitale umano di Paolo Virzì e al terzo posto la commedia-sorpresa Smetto quando voglio dell’esordiente Sydney Sibilia che, senza star ma con un gruppo di attori brillanti eccezionali e una sceneggiatura dai tempi comici perfetti, ha raccolto più di 4 milioni di euro.

È invece Paola Cortellesi (42%) a conquistare i voti come miglior attrice italiana per i suoi ruoli in Scusate se esisto!, Sotto una buona stella e Un boss in salotto, seguita da Valeria Bruni Tedeschi e Alba Rohrwacher.

Delude invece il kolossal biblico Noah (27%) di Aronofsky. E cosa ci aspettiamo dall’anno che verrà? Si punta sulla nuova star Benedict Cumberbatch (73%), ma anche su La giovinezza (37%) di Paolo Sorrentino. Per tornare coi piedi per terra. Forse.

Nessun Articolo da visualizzare