BENVENUTI A WAYWARD PINES

«Benvenuti a Wayward Pines » recita il cartello all’entrata di una cittadina americana dell’Idaho, belle villette, giardini curati, bambini che giocano tranquilli per le strade. Tutto ok? Così sembrerebbe, ma la cosa si fa inquietante quando scoprirete che, ogni volta che cercate di allontanarvi, vi ritroverete sempre davanti allo stesso cartello. Da Wayward Pines non si va via. Se ne accorge l’agente dei servizi segreti Ethan Burke, che in questa strana cittadina è andato a cercare due agenti federali scomparsi nel nulla. Ecco il plot della serie di punta del canale satellitare Fox per la prossima stagione, presentata mercoledì a Milano e intitolata appunto Wayward Pines, regia di M. Night Shyamalan (Il sesto senso, Signs, The Village), alla sua prima prova televisiva. Un cast notevole (Melissa Leo, Terrence Howard, Toby Jones e Juliette Lewis) in cui spicca Matt Dillon che interpreta proprio l’agente Burke e che ha sottolineato:

Matt Dillon

«Mi hanno prospettato due episodi, mi sono piaciuti e da subito ho voluto capire come sarebbe finita tutta la storia. Ritengo la tv potente, efficace, c’è la possibilità di approfondire, di far capire meglio i personaggi, di far parte di un’opera epica. Poi l’impegno è durato solo dieci puntate, anche se non si sa mai: se la serie andrà bene, potrebbe esserci un seguito ».

Giacomo Airoldi

 

Nessun Articolo da visualizzare