BOX OFFICE: “CENERENTOLA” SEMPRE PRIMO, BUON ESORDIO PER “INSURGENT”

È sempre Cenerentola a dominare il box office. Anche nella giornata di ieri, nonostante l’arrivo di molte novità, il film di Kenenth Branagh ha fatto il vuoto, incassando 284 mila euro e richiamando in sala quasi 50 mila spettatori; come dire che, fra coloro che ieri sono entrati in un cinema, una persona su tre ha scelto di vedere Cenerentola. L’incasso complessivo del film sfiora già i 7 milioni di euro dopo soli dieci giorni di programmazione. Al secondo posto negli incassi di ieri si piazza The Divergent Series: Insurgent che ha totalizzato 128 mila euro, sfiorando le 20 mila presenze. Un esito molto lontano dalle più fortunate saghe letterarie fantasy destinate, come si dice in gergo al pubblico dei giovani adulti. Per ciò che riguarda la produzione nazionale, l’uscita contemporanea di quattro commedia ha inevitabilmente penalizzato un po’ tutti i titoli. Nessuna delle novità è riuscita a sfondare, tanto che, per restare nel genere, il risultato migliore è quello di un film uscito la scorsa settimana Ma che bella sorpresa, piazzatosi al terzo posto negli incassi di ieri con 82 mila euro. Fra le novità italiane l’exploit migliore è quello di Latin lover 56 mila euro di incasso per 288 copie. Decisamente deludente la partenza de La solita commedia-Inferno solo 32 mila euro per 304 copie. L’impressione è nella nuova veste, i soliti idioti abbiano perso il loro pubblico più affezionato, senza riuscire a conquistare spettatori di altro tipo. Molto modesto anche l’esordio de La prima volta di mia figlia sotto i 10 mila euro per 143 copie. Ha fatto meglio la freschissima commedia di Roan Johnson Fino a qui tutto bene, che ha incassato 12 mila euro, pur con un numero limitato di copie: solo 79.

Franco Montini