BOX OFFICE: I GUARDIANI DELLA GALASSIA E IL FENOMENO LEOPARDI

Due esempi di cinema diametralmente opposto, da una parte un blockbuster tutto effetti speciali, dall’altro un raffinato film d’autore, in testa agli incassi del week end. Forte delle 724 copie in programmazione, il film più visto fra giovedi e domenica è stato I guardiani della galassia, che ha portato nei cinema oltre 300mila spettatori per un incasso complessivo di 2,3 milioni di euro. Tuttavia in Italia la partenza del kolossal fantasy, dominatore del mercato americano 2014, è stata tutt’altro che entusiasmante. Basti pensare che un mese fa Lucy, con un numero di copie nettamente inferiore, oltre 200, nel primo week end rastrellò 2,5 milioni di euro.

Il vero fenomeno del momento è piuttosto Il giovane favoloso che nel secondo week end di programmazione ha addirittura migliorato le proprie prestazioni rispetto all’esordio, incassando, fra giovedi e domenica, 1,2 milioni di euro e facendo registrare la miglior media per copie in programmazione, a dimostrazione di un gradimento e di un passaparola quanto mai positivi. Il film di Martone ha già superato 2,7 milioni di incasso totale, vicinissimo alle cifre di …E fuori nevica, al momento il maggior successo italiano della stagione. Per altro il film di Salemme si è difeso bene anche in questo fine settimana, aggiungendo quasi un altro milione di euro al proprio incasso e reggendo bene la concorrenze della nuova commedia arrivata Soap Opera, terzo incasso assoluto del week end, con un milione di euro. A fare le spese di un eccesso di concorrenza fra commedie italiane è stato Buoni a nulla, che, seppure con la scusante di un numero di copie nettamente inferiore rispetto ai titoli appena citati, è stato visto da poco più di 22mila spettatori per un incasso di 140mila euro. In ogni caso, dopo settimane di recessione, il risultato complessivo del week end fa segnare un esito positivo rispetto all’analogo fine settimana 2013, con un aumento degli incassi del 7,44%.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare