BOX OFFICE: IL BEL TEMPO RIDUCE I BIGLIETTI. SOFFRE IL CINEMA D’AUTORE

Primi segnali di cedimento estivo per il mercato cinematografico. In attesa di Cannes e delle imminenti prossime uscite di qualità, complice anche la mancanza questa settimana di novità particolarmente attraenti, i biglietti staccati ieri nei cinema italiani sono stati poco più di 80 mila. Giovedi scorso, solo per Avengers: Age of Ultron se ne staccarono quasi 90 mila. Il kolossal hollywoodiano con i supereroi si conferma al primo posto del box office e, seppure in netto calo, con i 125 mila euro rastrellati ieri, è arrivato a quota 14,4 milioni di euro. Alle spalle di Avengers 2, si piazzano due outsiders: l’animazione Doraemon che con 298 copie mette insieme quasi 50 mila euro e la riedizione speciale di Blade Runner, che, in programmazione con sole 39 copie, guadagna 46mila euro. Decisamente deludente l’esordio di The gunman solo 18mila euro con 213 copie. In proporzione molto meglio la partenza di due film di qualità: Forza maggiore 8 mila euro con 48 copie e Leviathan 4mila euro con 33 copie. Tuttavia c’è da rilevare come tutto il comparto del cinema d’autore sia in sofferenza: negli ultimi mesi nessun film di qualità, nonostante l’arrivo di molti titoli meritevoli, è davvero riuscito a decollare e conquistare frange di pubblico che non siano quelle dei più appassionati cinefili. Una riflessione è d’obbligo.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare