BOX OFFICE: “KUNG FU PANDA 3” NON HA RIVALI

È proprio l’anno dell’animazione: dopo Inside Out, Minions, Hotel Transylvania 2, Zootropolis, Il piccolo principe, anche Kung Fu Panda 3 si candida ad un piazzamento ai vertici del box office stagionale. Nel week end, il terzo capitolo della serie ha nettamente staccato tutti i rivali: con 640 copie in programmazione ha incassato 2,3 milioni di euro richiamando in sala 344 mila spettatori. Grazie alle anteprime della scorsa settimana, Kung Fu Panda 3 ha già raggiunto un incasso complessivo di 3,2 milioni di euro. Il podio del fine settimana è completata da altri due film made in Usa già in programmazione, con The Divergent Series: Allegiant, che incassa 700 mila euro con 345 schemi occupati e Ave, Cesare!, che ne totalizza 532 mila con 383 copie. Dopo due settimane, l’incasso complessivo dei due film è rispettivamente di 2,6 e 1,8 milioni di euro.

Ma il film che nel fine settimana ha fatto registrare la migliore media schermo è Vita, cuore, battito, che, lanciato con 112 copie, ha incassato oltre mezzo milione di euro, risultato assolutamente imprevedibile e straordinario, a dimostrazione che il pubblico ha fame di commedie diverse dai canoni più consueti della produzione nazionale. E ancora a proposito di commedie resiste nei primi cinque del week end, nonostante sia uscito sei settimane fa, Perfetti sconosciuti, il cui incasso complessivo è arrivato a 15,4 milioni di euro. Al contrario stenta a decollare Forever Young, che, dopo due settimane, è poco sopra 1,5 milioni. Molto più incoraggiante il risultato de Lo chiamavano Jeeg Robot, altra commedia insolita, che, con gli incassi del fine settimana, è arrivato a quota 2,6 milioni. Per tornare all’animazione, l’arrivo di Kung Fu Panda 3 ha rallentato moltissimo la marcia di Zootropolis che rispetto a sette giorni fa perde oltre il 63%, ma in ogni caso con un incasso di 10,7 milioni, il film tallone ormai da presso Il ponte delle spie, a cui potrebbe strappare l’ottava posizione nella top ten stagionale. Per ciò che riguarda le altre novità approdate in sala giovedì da segnalare la buona partenza di Truth- Il prezzo della verità, 327 mila euro per 198 copie. Dopo Il caso Spotlight, un altro film che conferma l’attenzione del pubblico nei confronti di storie vere basate su inchieste giornalistiche.

Franco Montini