BOX OFFICE USA: “SPONGEBOB” VINCE A SORPRESA IL WEEKEND

Tra i due litiganti (Jupiter-Il Destino dell’Universo e Il Settimo Figlio) il terzo gode (SpongeBob-Fuori dall’Acqua). La celebre spugna di mare della Nickelodeon, alla sua seconda incursione sul grande schermo dopo Spongebob-Il film del 2005, ha sbaragliato la ricca concorrenza di questa settimana con un incasso (56 milioni di $) che è andato ben oltre le più rosee aspettative della produzione. American Sniper scivola in seconda posizione, ma con un calo decisamente contenuto (-21%), e porta nelle casse della WB altri 24.1 milioni (282.2 il totale casalingo). In terza piazza apre Jupiter-Il Destino dell’Universo, il nuovo film dei Wachowski, con un deludente incasso di 19 milioni (ne è costati oltre 170 ed è stato distribuito in 3181 sale). Per gli autori di Matrix, salvo miracoli provenienti dal mercato internazionale, si profila il terzo flop consecutivo dopo Speed Racer e Cloud Atlas e pensiamo che il credito della Warner nei loro confronti sia ormai quasi esaurito. In quarta posizione l’altra delusione della settimana: Il Settimo Figlio. Il kolossal fantasy da 110 milioni di $ di Sergei Bodrov, tratto dal romanzo L’apprendista del mago di Joseph Delaney, nonostante un cast artistico di alto livello (Jeff Bridges, Ben Barnes, Julianne Moore) ha incassato appena 7 milioni di $, ma fuori dagli Stati Uniti il film sta andando bene (ha raccolto 83.6 milioni di $). Paddington perde terreno ed è in quinta posizione con 5.3 milioni di $ (57 globali) seguito a ruota da Project Almanac che porta il proprio totale a 15.7 milioni. Stabile in settima The Imitation Game (4.8 e 74.7 complessivi), mentre in ottava posizione, con un incasso praticamente identico a quello del film con Benedict Cumberbatch, la comedy The Wedding Ringer (55 milioni totali a fronte di 23 di spesa). Chiudono la top-ten, rispettivamente in nona e decima piazza, il drama con Kevin Costner Black or White (4.5 milioni e 13 globali) e il thriller The Boy Next Door con Jennifer Lopez (4 milioni e 30 complessivi ma a fronte di una spesa di appena 4). Fuori dagli States, Hunger Games: Il Canto della Rivolta-Parte 1 ha esordito alla grande in Cina (10 milioni in un solo giorno).

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare