LA RECENSIONE: “GIOVANI SI DIVENTA”

While We’re Young, Usa, 2014 Regia Noah Baumach Interpreti Ben Stiller, Naomi Watts, Adam Driver, Amanda Seyfried Sceneggiatura Noah Baumbach Produzione Noah Baumbach, Scott Rudin, Eli Bush, Lila Yacoub Distribuzione Eagle Durata 1h e 37′.

In sala dal 

9 luglio

Josh e Cornelia Srebnick, coppia di newyorkesi over 40 felicemente sposati e impegnati in campo artistico, hanno accettato il fatto di non poter avere figli. Josh, che da diversi anni non riesce a terminare neppure il suo ultimo, laborioso documentario, è ormai consapevole che la spinta creativa si è affievolita e sente di dover dare una svolta alla propria vita. L’incontro con gli esuberanti ventenni Jamie e Darby, spiriti liberi e fantasiosi, sembra aprirgli le porte di una giovinezza che non ha mai avuto, ma questo nuovo slancio nasconde molte insidie.

Considerato l’erede di Woody Allen per la sua minuziosa e acuta osservazione delle diverse tipologie di intellettuali che affollano la Grande Mela, Noah Baumbach (Il calamaro e la balena, Il matrimonio di mia sorella, Lo stravagante mondo di Greenberg, Frances Ha) mette a confronto con una sceneggiatura assai solida, dialoghi puntuali, sguardo lucido e amaro due diverse generazioni, facendone emergere contraddizioni, fragilità, crimini e misfatti, tanto per citare uno dei film del regista newyorkese che lo ha certamente ispirato. Se Josh nasconde mancanza di audacia e di creatività, pigrizia e fallimento dietro un rigido bisogno di purezza, una disperata necessità di salvaguardare codici morali, regole e percorsi tanto definiti quanto improduttivi, Jamie, nato dopo gli anni Ottanta, è abituato a riciclare idee altrui come fa con vinili e vecchi VHS, a recuperare quello che la precedente generazione ha rottamato in nome di Netflix trasformandolo in un tratto distintivo di quelli nati alle soglie del nuovo millennio, a scavalcare barriere, superare gerarchie, contaminare diverse e opposte influenze, rubare contatti di lavoro a costo dell’inganno e della menzogna. Per il brillante e dinamico Jamie nulla è impossibile, perché a differenza di Josh ci crede veramente, e la sua convinzione finisce per ridisegnare i concetti di cinismo e vanità, furto e manipolazione.

Alessandra De Luca

Nessun Articolo da visualizzare