“LUPIN III”: IL LADRO GENTILUOMO AL CINEMA

Arriva il film ispirato all’amatissimo fuorilegge disegnato quasi cinquant’anni fa dal mangaka Monkey Punch

Lupin IIIEra l 1967 quando Monkey Punch pubblicò su Weekly Manga Action la prima avventura di uno dei ladri più famosi del mondo, Lupin III. Dopo poco i disegni nati dalla matita del mangaka giapponese diventarono una serie animata che sbarcò in italia nel 1979. Più di una generazione è cresciuta amando il ladro gentiluomo e la sua banda, inseguita dal povero ispettore Zenigata. Finalmente tutti i fan del celebre cartoon potranno vedere i loro personaggi preferiti sul grande schermo in carne e ossa, per un film-evento in programma il 22, 23 e 24 febbraio. Lupin III, diretto da Ryûhei Kitamura e distribuito da Microcinema, è il primo live action riconosciuto dallo stesso Monkey Punch, presente sul set durante i primi giorni di riprese, che compare anche in un cameo.

Kitamura si è ispirato a cinque splendidi disegni del fumettista per delineare i personaggi e il loro carattere: Lupin, bottino in mano, sguardo sicuro e inconfondibile sorriso sul volto; l’affascinante  Fujiko, sexy e misteriosa, Jigen tenebroso e dalla mira infallibile con il grande cappello nero a coprire i suoi occhi; lo spadaccino Goemon, stoico e impassibile e l’immancabile Zenigata, sempre ridicolizzato dalla banda che si prende costantemente gioco di lui.
Il film ha visto coinvolti centinaia di tecnici per dar vita a scene spettacolari e a dimostrazione dello stretto legame tra il cartone e il film, oltre ai tanti omaggi presenti, la versione italiana si avvale delle voci dei doppiatori originali delle serie.

Lupin IIIMa quale sarà stavolta l’impresa che dovrà affrontare Lupin? Lupin III, nipote del celebre Arsenio Lupin, è universalmente riconosciuto come uno dei ladri più famosi del mondo, tanto da far parte di The Works, organizzazione di ladri con a capo il veterano Dawson, ucciso da una banda di criminali nel corso di una rapina, che aveva come obiettivo un’antica collana, che a sua volta un tempo conteneva la preziosa pietra “Cuore rosso cremisi di Cleopatra”. A breve, rubino e collana si ricongiungeranno, per formare un unico gioiello dal valore inestimabile. Lupin e i suoi amici dovranno espugnare “L’Arca di Navarone”, la gigantesca cassaforte di massima sicurezza in cui il gioiello è custodito. Il loro ingegnoso piano sarà ostacolato dall’instancabile ispettore Zenigata, pronto a tutto pur di arrestare Lupin.

Rudy Ciligot

Guarda le cinque tavole di Monkey Punch!

Nessun Articolo da visualizzare