Addio a Daria Nicolodi, ex compagna di Dario Argento e star di Profondo Rosso

È morta Daria Nicolodi, icona di Profondo Rosso.

La donna aveva 70 anni è stata a lungo compagna di Dario Argento, che conobbe nel 1974 durante il casting per il film Profondo rosso. Nel film la Nicolodi interpreta con originalità la giornalista Gianna Brezzi, interessata alle indagini sull’omicidio: un personaggio femminile del tutto atipico per il cinema italiano dell’epoca.
Dalla relazione con Argento, nacque, nel 1975, la figlia secondogenita Asia, che l’ha resa nonna di due nipoti nati rispettivamente nel 2001 e nel 2008.

Nella sua carriera da attrice la Nicolodi ha preso parte a tante altre pellicole dirette dal noto regista (a cui spesso ha contribuito come sceneggiatrice), tra cui Suspiria, Inferno, Tenebre, Phenomena, Opera e il più recente La terza madre. Tra gli altri film a cui ha preso parte, ci sono anche Schock, di Mario Bava (1977), Il minestrone di Sergio Citti (1981), Maccheroni di Ettore Scola (1985), Le foto di Gioia, Sinbad of the Seven Seas, Paganini Horror, La setta, La fine è nota, di Cristina Comencini (1993), Viola bacia tutti, di Giovanni Veronesi, La parola amore esiste di Mimmo Calopresti (1998), Scarlet Diva di Asia Argento (2000), Rosa e Cornelia.

Nel 1994 la vita della Nicolodi viene colpita da un grave lutto: la perdita della primogenita Anna, morta in seguito a un incidente stradale. Le sue apparizioni diventeranno sempre più sporadiche da quell’anno.

Daria Nicolodi insieme alla figlia Asia Argento

Nessun Articolo da visualizzare